Pubblicato il

Successo per il primo Flash dog alla Marina

Successo per il primo Flash dog alla Marina

CIVITAVECCHIA – Circa un centinaio i cani di ogni razza e taglia che hanno ravvivato il pomeriggio di ieri a Civitavecchia, regalando alla città l’onore di essere stata la prima al mondo a realizzare un evento del genere: un appuntamento aperto, con l’unico obbligo di rispettare le regole civiche e ambientali, con abbaio libero.

“Bambini accarezzano cani mai visti – acconta l’organizzatore Ernesto Berretti – nonne sedute al sole sorridenti, giovani che condividono consigli e propongono accoppiamenti. E si parla di adozioni di randagi tenuti presso i canili, curati volontariamente da diverse associazioni locali. E fotografie, tantissime: primi piani, gruppi, famiglie e profili. E infine il momento del flash dog, uomini e cani insieme, allegri. Non è stato un concorso né una passerella, ma l’occasione per dimostrare che in un luogo della città reso disponibile dall’Amministrazione, tra  passanti e bambini, molossi e barboncini non solo danno allegria e colore, ma garantiscono la cura degli spazi comuni. Tutti muniti di sacchetti, guinzaglio e, nel caso, di museruola, i proprietari hanno fruito della Piazza della Vita lasciando pulito come se nulla fosse successo; il tutto sotto l’attenta osservazione delle Guardie Eco-Zoofile locali che hanno risposto a domande e curiosità dei partecipanti, dimostrandosi disponibili a migliorare Civitavecchia, tutti insieme. Tante le associazioni cinofile locali che hanno partecipato liberamente, senza bandiere, gestendo ogni tipo di situazione con tranquillità, ponendo i presenti nella condizione ideale per passeggiare con i loro amici pelosi, facendogli fare nuove amicizie d’abbaio e senza sentirsi additati come unici colpevoli della sporcizia della città. I colpevoli sono i pochi incivili della comunità Canitavecchia”.

Il regalo per tutti sono le centinaia di fotografie scattate da un team di volontari “reclutati” per l’occasione: Angelo Bonarelli, Giovanni Canu, Fabrizio Rocchetti e lo stesso organizzatore, Ernesto Berretti, metteranno a disposizione dei partecipanti le loro foto su Facebook, nell’album  1° Flash dog del gruppo Canitavecchia, e su Instagram è stato creato il profilo Canitavecchia su cui sarà possibile postare le proprie fotografie.

ULTIME NEWS