Pubblicato il

Fondo Ranalli per i giovani

Fondo Ranalli per i giovani

CIVITAVECCHIA – Si è conclusa la prima parte del progetto degli Amici del Fondo Ranalli in collaborazione con il liceo scientifico e linguistico Galilei di Civitavecchia. L’iniziativa di alternanza scuola-lavoro ha visto coinvolti 25 studenti del terzo scientifico, provenienti dalle sezioni A, B, C e 27 del linguistico appartenenti alle sezioni B e C.
Il progetto ha previsto un corso teorico e pratico di base su biblioteconomia, archivistica e digitalizzazione di documenti.
L’ultima fase, quella operativa, si svolgerà invece prossimamente presso la biblioteca ‘‘Tiziana Cossu’’ del liceo stesso.
Per tutte le operazioni di digitalizzazione è stato utilizzato il nuovo scanner a testa mobile, donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia,  che consentirà l’acquisizione di documenti di particolare interesse storico.
L’importanza è ulteriore se si considera che l’acquisizione di questi documento è finalizzata all’utilizzo gratuito da parte di ricercatori e studenti.  
Tra le altre attività programmate dagli Amici del Fondo Ranalli c’è anche “Ioleggoperchè 2016”.
L’iniziativa è al suo secondo anno di esperienza e dal 30 maggio coinvolgerà 34 alunni della V A e V C della scuola Cesare Laurenti.
Durante l’evento verranno lette alcune parti di “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” del noto autore Luis Sepúlveda, seguite dalla visione del celebre  film di animazione ispirato al racconto.
Al termine della visione verranno poi discusse e anaizzate le principali differenze riscontrate tra i due mezzi.
Invece è programmato per il 18 maggio, nell’ambito delle manifestazioni culturali  programmate presso la Cittadella della musica, l’evento conclusivo del progetto “I bambini giocano con gli Haiku”.
 I protagonisti saranno i 90 alunni delle classi IV e V,  sempre della scuola Cesare Laurenti, che leggeranno le proprie composizioni.

ULTIME NEWS