Pubblicato il

L'Elisir d'amore al Traiano

L'Elisir d'amore al Traiano

Domenica alle 18 verrà portata sul palco la famosa opera di Donizetti. La scenografia è stata interamente realizzata dai ragazzi partecipanti al corso per macchinisti teatrali

di FRANCESCO BALDINI

CIVITAVECCHIA – L’elisir d’amore, la famosa opera di Gaetano Donizetti, arriva a Civitavecchia.

Presentato oggi, nella sala conferenze della Fondazione Cariciv, il “dramma giocoso” in due atti, portato sul palcoscenico del teatro Traiano dal regista Gianmaria Romagnoli, questa domenica alle 18.

A dare qualche anticipazione è stato il maestro Renzo Renzi: «Ringrazio il Comune, il teatro e Mecenate per questo progetto bellissimo. È importante aiutare il settore dell’opera lirica in Italia. L’Elisir d’amore è una delle opere di Donizetti, in cui leggerezza e struggimento romantico si uniscono, i concetti sono però profondi. La scenografia – ha aggiunto il maestro – è stata costruita interamente dai ragazzi iscritti al progetto di formazione del Comune».

Era presente l’assessore D’Antò, a rappresentare l’amministrazione,  che ha voluto sottolineare l’importanza del corso per macchinisti teatrali: «Grazie alla Fondazione che ci ha supportato per la creazione di questa importante opportunità per i giovani di Civitavecchia. Domenica, quando si aprirà il sipario, l’emozione sarà doppia. Ringrazio inoltre Europa Musica per le assunzioni». Infatti i ragazzi risultati più meritevoli durante il corso verranno assunti per la stagione estiva e sembra che anche altri enti si stiano interessando al progetto di formazione in collaborazione tra Comune, Fondazione Cariciv e teatro Traiano.

«Siamo alla sedicesima opera: siamo riusciti a riportare l’opera a Civitavecchia – ha detto l’avvocato Vincenzo Cacciaglia – come Fondazione riteniamo fondamentale la musica, perché la musica è cultura. Siamo contenti soprattutto perché il cartellone sembra riscontrare sempre la massima adesione da parte del pubblico. Il progetto della Mecenate srl, società strumentale della Fondazione Cariciv, fa in modo che la gente si appassioni sempre di più al teatro e non possiamo che esserne contenti».

Il coupon per partecipare all’opera potrà essere ritirato da domani mattina alle 9, presso la sala conferenze della Biblioteca comunale di piazza Calamatta.

Per quanto riguarda il corso per macchinisti teatrali è intervenuto invece Giovanni Di Mascolo che è anche il responsabile delle scene dell’opera di domenica: «L’entusiasmo dei ragazzi mi ha dato grandissima soddisfazione. Ci sono stati 33 iscritti, 6 i ritirati, 18 partecipanti effettivi ed un totale di 15 diplomati al primo ciclo con voti altissimi».

ULTIME NEWS