Pubblicato il

Biblioteca: è festa

Biblioteca: è festa

Tutto il gotha ieri all’inaugurazione. Bacheca: «Un traguardo coraggioso a beneficio della città»

di GIAMPIERO BALDI

 

SANTA MARINELLA – C’era tutto il “gotha” dell’amministrazione comunale, all’inaugurazione di ieri pomeriggio della restaurata biblioteca civica. Presenti il sindaco Roberto Bacheca, l’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Bronzolino, i delegati al Turismo Alessio Marcozzi, al centro storico Patrizia Befani, l’assessore Roberto Marongiu, il delegato al Demanio Damiano Gasparri, il delegato alla Polizia locale Massimiliano Calvo, la direttrice della biblioteca Cristina Perini, e poi una rappresentanza della famiglia Capotosti perché la biblioteca è dedicata allo scomparso ex sindaco Alessandro Capotosti. Dopo il taglio del nastro davanti ad una folla oceanica che attendeva da tempo questo evento, la dottoressa Perini ha espresso nel discorso inaugurale tutta la sua soddisfazione per questa inaugurazione «che ridà alla città una bellissima biblioteca che rispecchia i colori del mare e delle nostre colline – ha detto la direttrice – abbiamo lavorato moltissimo per rimettere a posto i 25mila volumi e per questo devo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, tra cui anche il sindaco Bacheca, l’assessore Bronzolino e la catena umana formata dagli alunni della scuola elementare che hanno portato i libri nella struttura». Dopo aver scoperto una targa in memoria dello scomparsi ex sindaco Capotosti, l’assessore ai Lavori pubblici Bronzolino ha ammesso che quello che è stato fatto per la biblioteca “è un atto di coraggio – ha detto – perché riuscire a concludere i lavori dopo che due imprese sono fallite, gli operai licenziati e i problemi consequenziali, c’è voluto proprio un atto di coraggio di tutti. Ringrazio tutti quei cittadini che hanno avuto tanta pazienza, ma alla fine possono usufruire di una struttura all’avanguardia». Anche il sindaco Roberto Bacheca ha voluto rimarcare le difficoltà per portare a termine i lavori di restauro. «E’ stata fatta un’opera bellissima ed a parte le polemiche per le lungaggini dei lavori, credo che la città meriti questa biblioteca. Mi dispiace che ci siano stati degli equivoci sulle iniziative allestite oggi all’interno della struttura, ma posso dire con certezza che tutti avranno la possibilità di presentare le loro opere in questi locali da domani fino alla fine dei tempi. Un ringraziamento agli alunni della scuola elementare che hanno fatto un egregio lavoro per portare i libri negli scaffali». La struttura è composta da tre piani. Al piano interrato è stata collocata la sala lettura per i bambini e l’aula esposizioni, al piano centrale sono stati messi tutti i volumi, mentre al piano superiore c’è la sala multimediale dove si accede alla terrazza panoramica. Presentate poi due mostre fotografiche, quella di “Landscapes, luce di S. Marinella” del fotografo Marco Marassi, con opere già selezionate ed ospitate al Macro di Roma e all’Arsenale di Venezia, quella di “Roberto Rossellini ed Ingrid Bergman a Santa Marinella” curata dall’Ass. Santa Marinella Viva. Lo scrittore Marco Milani ha presentato il suo romanzo ‘‘L’inverno del pesco in fiore’’. Ma saranno molti altre le iniziative che saranno allestite nella biblioteca. Dal 21 al 23 aprile ci sarà la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore” patrocinata dall’Unesco. La popolazione studentesca della città diventerà un’unica voce narrante, simboleggiando la riappropriazione di uno spazio fisico e culturale ad opera dei cittadini più importanti. A maggio inizieranno diversi laboratori di promozione della lettura tradizionale e digitale per i progetti “Festival della lettura” ed “Io Leggo”, rivolti all’utenza infantile ed adulta, tra cui un percorso sul digitale organizzato con l’Università di Tor Vergata, Data Management e gli esperti di new media. Il 31 maggio sarà ospitata la scrittrice Dacia Maraini, che presenterà il suo ultimo libro “La bambina e il sognatore”.

ULTIME NEWS