Pubblicato il

Ponte sul Sanguinara: verso lo sblocco dei lavori

Ponte sul Sanguinara: verso lo sblocco dei lavori

Presentato e accettato dalla ditta aggiudicatrice dell’appalto un progetto alternativo semplificato. Pierini: «Siamo sulla strada giusta verso una transazione con la Cosar srl che andrà formalizzata nelle prossime settimane»

di FABIO PAPARELLA

LADISPOLI – Buone notizie relative alla passerella ciclopedonale che unirà via Trapani (quartiere Messico) e via del Ghirlandaio giungono dall’assessore ai Lavori Pubblici Marco Pierini.

Dopo 5 anni di stallo l’annosa questione del ponticello sul fosso Sanguinara sembrerebbe essere giunta al giro di boa. A fine 2011 sembrava già tutto pronto per realizzare l’opera: era stato approvato il progetto, fatta la gara, firmato il contratto d’appalto con la società vincitrice. Quest’ultima, la COSAR srl, era poi entrata in rotta di collisione col Comune per una serie di riserve avanzate sui costi. A queste si erano sommate altre riserve che i responsabili dell’ente rivolgevano, invece, alla ditta. Dai primi mesi del 2012, dunque, la situazione è rimasta congelata.

A rompere l’impasse l’elaborazione da parte dei tecnici comunali di un progetto alternativo, semplificato rispetto al primo, che consentisse di rientrare nelle cifre stanziate- un corrispettivo netto di 309,902,38 euro più Iva (10%) comprensivo degli oneri per la sicurezza.

Dopo l’acquisizione di tutti i necessari nulla osta, ieri i legali del Comune hanno incontrato quelli della COSAR srl nella speranza di trovare un accordo di massima sul nuovo progetto.

«Solo novità positive- ha annunciato in serata l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Pierini- è stata una riunione fiume, ma è terminata con un esito positivo: siamo sulla strada giusta verso una transazione con la ditta che andrà formalizzata nelle prossime settimane.» L’unica riserva rispetto al progetto presentato riguarderebbe una piccola modifica sull’impianto di illuminazione che il Comune sarebbe pronto a recepire.

«Entro il 28 aprile o comunque verso la fine del mese c’è l’impegno di provvedere all’atto di transazione formale,- spiega Pierini- la settimana successiva sarà portato in giunta e contiamo di approvarlo. Dopodiché avvieremo l’iter dei lavori». L’assessore ha ribadito che «la riqualificazione dell’area adiacente rimane parte del progetto, il cambiamento riguarda il tipo di passerella che non prevede più lo smantellamento di quella vecchia, ma una sua copertura che lascerà intatti i sottoservizi già presenti.»La semplificazione starebbe, dunque, in quest’ultimo aspetto.

Il risultato sarebbe una struttura più leggera rispetto a quella prevista inizialmente. Tutto concorrerebbe a far sperare in un lieto fine, ma sono passati troppi anni senza risultati concreti per non preoccuparsi che ne passino inutilmente degli altri. Così l’ultima domanda, forse la più importante per i cittadini, riguarda le scadenze.

«Per dare delle date realistiche- ha risposto Pierini- parliamo di fine maggio-inizio giugno per l’inizio dei lavori e di ottobre per la conclusione dell’opera».

ULTIME NEWS