Pubblicato il

Fila di rifiuti in via San Paolo

Fila di rifiuti in via San Paolo

Continua il triste fenomeno delle discariche abusive e dell’abbandono di immondizia. Materassi, bottiglie e persino cucine a gas ed interi salotti vicino ai cassonetti

di DANILA TOZZI

CERVETERI – Non accenna a diminuire il triste fenomeno delle discariche abusive o perlomeno dell’immondizia abbandonata, da persone senza scrupoli, ai bordi delle strade, siano esse di campagna oppure di un centro civico. L’ultimo appello, in ordine cronologico, è apparso nei giorni scorsi sulla pagina di un social network, di un residente di Cerveteri “scandalizzato” per il volume di rifiuti trovati (e anche immortalati) sul ciglio di una via, via San Paolo, forse non molto frequentata ma non per questo motivo destinata a essere oggetto di cumuli di rifiuti. E ciò che ha mandato su tutte le furie il cittadino è che tutto il materiale è stato appoggiato accanto ai cassonetti che seppur, brutti e sporchi, almeno per il momento rappresentano l’unico sistema dove depositare i propri rifiuti urbani. E proprio contro il nuovo servizio di raccolta sempre l’abitante che vive nella zona ha puntato il dito e si è lamentato che anche se la ditta è di fresca nomina il problema è vecchio e resiste ancora.

Materassi, bottiglie, persino cucine a gas e interi salotti: per chi si deve liberare di cose vecchie non c’è niente che li faccia desistere. Purtroppo anche la migliore intenzione (cambiare azienda e con mezzi più efficaci) si scontra contro l’inciviltà della gente e neppure l’aver creato poche settimane fa nuovi volontari delle guardie ambientali che controllano il territorio e possono segnalare certe situazioni ha fatto arretrare di un millimetro la mentalità di chi se deve ripulire casa da oggetti inutili e obsoleti: qualunque spazio va bene per scaricarli. Tanto l’impunità, ahimè, è garantita.

ULTIME NEWS