Pubblicato il

Duro il M5S: ''Abusivismo e omissioni''

LADISPOLI – «Passato e presente del litorale di Ladispoli sono costellati da molteplici episodi di cattiva gestione, abusivismo e omissioni. Il futuro è tutto da scrivere, anche se gli scenari non sono certo rassicuranti». Con queste parole tuona il movimento cinque stelle locale dopo il referendum sulle trivelle dello scorso 17 aprile.

«Negli anni – continua il M5S – l’illegalità ha ripreso il sopravvento con abusi progressivamente più rilevanti, fino a spingersi all’interno dell’oasi protetta di Torre Flavia. Le trasformazioni fisiche dei terreni e le destinazioni loro impresse risultano essere al di fuori di ogni ambito legislativo, in parole povere sono tutte abusive e non condonabili. Come è possibile che tutto ciò sia avvenuto?».

«Il Movimento 5 Stelle ha le idee molto chiare sugli obiettivi: salvaguardare turismo, ambiente e salute dei cittadini, senza scendere a compromessi con l’illegalità – affermano i pentastellati – i cittadini sono ora consapevoli che la responsabilità di tutto ciò è soprattutto politica; speriamo, per il bene di tutti, che ne tengano conto anche in cabina elettorale».

ULTIME NEWS