Pubblicato il

Sul clima 171 Paesi pronti a firmare l’accordo: è record

Un numero record di 171 paesi firmerà l’accordo di Parigi sul contrasto ai cambiamenti climatici, in una cerimonia al quartier generale dell’Onu a New York. Si tratta del più gran numero di Paesi impegnati a firmare un accordo in un solo giorno, ha sottolineato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon. «Stiamo facendo la storia – ha detto – stiamo battendo un record e questa è una buona notizia». «Il potere di costruire un mondo migliore – ha aggiunto – è nelle nostre mani». Un gruppo di 15 Paesi, in gran parte piccole isole nazione, depositerà anche la ratifica dell’accordo votata dai loro parlamenti. L’accordo di Parigi entrerà in vigore se vi saranno almeno 55 ratifiche di paesi che coprono il 55% delle emissioni inquinati. «L’Italia sarà protagonista di questo accordo storico, per i nostri figli e per i nostri nipoti», ha scritto su Twitter il premier Matteo Renzi a proposito della firma degli accordi di Parigi sul clima. Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, in una dichiarazione diffusa in occasione della firma all’Onu di quello che ha definito lo «storico» accordo sul clima», ha dichiarato: «Come seconda fonte d’inquinamento del mondo, l’America deve prendersi la responsabilità di agire». «L’impatto del cambiamento climatico è reale», ha affermato Obama, ricordando di averne già visto gli effetti durante la sua visita dell’estate scorsa in Alaska. Guardando indietro ai sette anni trascorsi del suo mandato, il capo della Casa Bianca dice di «aver fiducia che il lavoro fatto permetterà alle mie figlie e a tutti i nostri bambini di ereditare un pianeta più pulito, sano e sicuro». Ma avverte che «c’è ancora da lavorare». (Adnkronos)

ULTIME NEWS