Pubblicato il

Una rassegna dedicata a Andreij Tarkovskij

MONTALTO DI CASTRO – Una rassegna cinematografica dedicata al cineasta russo Andreij Tarkovskij, prematuramente scomparso nel 1986 a soli 54 anni. È quella in programma da domani presso lo “Spazio Cinema Alfredo Bini” di Montalto di Castro, in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa. Una simbolica ed importante sede donata dal Comune a Donatella Baglivo, regista montatrice e collaboratrice di Tarkovskji. Nello stesso spazio è allestita una mostra permanente di foto, lettere, ricordi e oggetti del regista.

Andrej Tarkovskij ha sempre tenuto la cinepresa rivolta leggermente verso il basso, ha escluso il cielo e si è concentrato sulle realtà più semplici e concrete, ha rifuggito i grandi temi e ha esplorato i ricordi e i sogni della propria infanzia, dando vita a storie e personaggi tanto densi quanto cristallini. Per questo, più di ogni altro regista cinematografico, è riuscito ad evocare l’Assoluto. Con inizio alle 18 il documentarista ed operatore culturale Alberto Di Giglio introdurrà la rassegna con il documentario ‘‘Un  Poeta del Cinema’’ di Donatella Baglivo.

Seguirà un intervento di Massimo Nardin, docente universitario, sceneggiatore e regista, autore di “Evocare l’inatteso. Lo sguardo trasfigurante nel cinema di Andrej Tarkovskij”, delineando la peculiarità del suo cinema, introducendo ‘‘Lo Specchio’’ il primo film della rassegna. Tra gli ospiti e critici interverrà il critico cinematografico Luca Biscontini di Taxi Drivers e Paola Dei psicologa con un intervento sulla personalità di Tarkovskji. La rassegna proseguirà per una settimana. Domenica alle 18 ‘‘L’infanzia di Ivan’’, alle 20.45. Lunedì alle 20.30 ‘‘Andrej Rublëv’’, marted’ì ‘‘Stalker’’, mercoledì ‘‘Nostalghia’’ e giovedì ‘‘Sacrificio’’.

ULTIME NEWS