Pubblicato il

Pd: "Sulla trasversale si ascoltino le realtà locali"

Pd: "Sulla trasversale si ascoltino le realtà locali"

Il Partito Democratico di Tarquinia pronto a fare la sua parte

TARQUINIA – Sulla questione prende la parola anche il partito democratico locale per chiedere a gran voce che vengano ascoltate le realtà locali e per dichiararsi pronto a fare la sua parte. «Il Pd di Tarquinia esprime disapprovazione e rammarico per quanto è emerso alla conferenza dei servizi sulla trasversale ma non rinuncia alla battaglia – affermano i dem – Le posizioni degli esponenti della Regione Lazio, di ogni schieramento, sono in evidente contrasto con quelle dei rappresentanti politici locali. In questa lotta occorre che gli schieramenti politici si ritrovino uniti, anche con i distinguo di maniera dettati dall’appartenenza. In conferenza dei servizi, pur confermando che il tracciato scelto è quello verde, è stata manifestata la disponibilità ad ascoltare le istanze avanzate dal Comune di Tarquinia, dall’Università Agraria e dai comitati. Tanto è che la conferenza dei servizi è stata rinviata. Non si può allora abbassare la guardia. Questo è quello che farà il Partito Democratico, perché siano recepite tutte le istanze economiche, rispettati i vincoli archeologici e ambientali, nella profonda consapevolezza che sia l’unica via per continuare ad avere voce in capitolo su un progetto d’interesse nazionale che, come tale, può essere imposto a prescindere dalle nostre volontà». Il Pd esorta a evitare «inutili divisioni di schieramento, dettate da interessi elettorali per le prossime amministrative, per continuare a tenere alto il livello di attenzione sull’unico obiettivo: difendere il territorio». Chiede con forza che questa posizione di dialogo sia «sostenuta e condivisa anche dai nostri rappresentanti provinciali, dimostrando così una sensibilità e una lungimiranza che va oltre le idiosincrasie personali e del momento, alimentando un’immagine di partito che non ci appartiene». «Il danno non è soltanto non fare la trasversale, opera fondamentale, ma anche quello di sacrificare, in nome di questa, l’economia di un paese, Tarquinia, che ha come unica risorsa la bellezza dei suoi luoghi: quindi il turismo e l’agricoltura. Il Pd conferma la volontà di difendere con tutte le forme democratiche a sua disposizione il territorio e auspica che scelte troppo lontane dalle legittime richieste dei cittadini non finiscano per dare la stura a una stagione di ricorsi e impugnative, che si tradurrebbero in una dannosa paralisi operativa». (a.r.)

ULTIME NEWS