Pubblicato il

Zingaretti inaugura la risonanza magnetica

Zingaretti inaugura la risonanza magnetica

Appuntamento lunedì mattina all'ospedale San Paolo. Finanziamento della Pisana di 1,2 milioni di euro. Soddisfatto il manager Quintavalle. Intanto la Curia ha donato alla Asl 12 mila euro raccolti nelle diverse parrocchie della diocesi

CIVITAVECCHIA – Dopo anni di battaglie e polemiche, annunci e rinvii, formazione dei medici e degli operatori ed informazioni diverse, lunedì verrà ufficialmente inaugurata la risonanza magnetica all’ospedale San Paolo. Il macchinario da 1,5T, il primo ed unico della Asl Rm4, è ospitato nei locali della ex camera mortuaria, opportunamente ristrutturata. Un intervento reso possibile con un finanziamento regionale di circa 1,2 milioni di euro. Tanto che al taglio del nastro sarà presente il governatore del Lazio Nicola Zingaretti.

«Un macchinario all’avanguardia» hanno più volte sottolineato dalla Asl. Gli ultimi mesi sono stati impiegati per la formazione del personale, con l’affiancamento da parte di altri professionisti, in particolare con gli operatori dell’ospedale di riferimento Sant’Andrea di Roma. Si parte con un utilizzo per gli interni, per limitare anche i trasferimenti in altre strutture di Roma o di Viterbo, come ha confermato il direttore generale dell’azienda Giuseppe Quintavalle, poi si procederà ad ampliare l’attività, un passo alla volta. «Dobbiamo dire grazie alla Regione – ha sottolineato il manager della Rm4 – soprattutto per le grandi sfide che oggi stanno portando i risultati, come la recente deroga per l’assunzione di trenta unità a favore della nostra azienda». In questo caso non si tratterà di personale riservato solo all’ospedale San Paolo, ma ad esempio quattro nefrologi saranno destinati a Capena, per l’apertura della Dialisi, tutta pubblica. «Non sono state riconosciute tutte le deroghe – ha specificato Quintavalle – quindi ci aspettiamo poi altri interventi in questo senso». Nel frattempo verranno avviate le assunzioni già sbloccate, e prima dell’estate si riusciranno ad avere anche le altre unità a tempo determinato, come due radiologi.  

Intanto ieri mattina, nell’ambito dei festeggiamenti per Santa Fermina, il vescovo Luigi Marrucci ha consegnato al manager della Asl un foglio simbolico con la scritta 12 mila euro: sono quelli raccolti in tutta la diocesi, nelle diverse parrocchie che il presule ha voluto ringraziare, e che saranno donati alla azienda sanitaria che deciderà quindi quale sarà il modo migliore per utilizzarli.

ULTIME NEWS