Pubblicato il

Autorità portuali: riparte il toto-nomine. Per Monti si riparla di Livorno

Autorità portuali: riparte il toto-nomine. Per Monti si riparla di Livorno

Si rincorrono le voci. Delrio assicura: «Presidenti entro giugno». Il commissario di Molo Vespucci non commenta

CIVITAVECCHIA – ‘‘Entro giugno avremo i presidenti’’. La dichiarazione dei giorni scorsi del ministro alle Infrastrutture e trasporti Graziano Delrio, a margine della prima edizione degli Stati generali dello shipping italiano, torna a far scatenare il toto nomine.

E torna in ballo anche il nome dell’attuale commissario straordinario di Civitavecchia Pasqualino Monti. I rumors e le voci che si rincorrono lo vogliono prossimo alla presidenza dell’Authority di Livorno. E non è la prima volta che il suo nome viene accostato allo scalo toscano. Ma questa volta accade a pochi giorni dalla scadenza del commissariamento dell’Authority affidata a Giuliano Gallanti, fissata al 5 maggio.  Già a febbraio si parlò di un addio di Monti, che si voleva anche allora chiamato a guidare proprio Livorno; ma in quell’occasione il ministro Delrio firmò per lui il secondo mandato da commissario per il network laziale. Ma non solo. Le stesse voci lo volevano anche alla presidenza di un altro porto importante come quello di Napoli.

Eppure Monti, che oggi non commenta questi ennesimi rumors, non ha mai nascosto la sua ‘‘preferenza’’ per il network di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, pronto a diventare Autorità di Sistema Mar Tirreno Centro Settentrionale di Civitavecchia. Quindi il finale della storia appare in realtà ancora tutto da scrivere.

ULTIME NEWS