Pubblicato il

Alla festa del Ponte Fabrizia Trapanesi affida la fascia tricolore a Rita Stella

Alla festa del Ponte Fabrizia Trapanesi affida la fascia tricolore a Rita Stella

L'episodio accadutoa Santa Marinella: il bene comune che va oltre i contrasti politici

CIVITAVECCHIA  – Chi ha detto che i rapporti tra maggioranza e opposizione debbano essere sempre tesi e lontani da propositi collaborativi? Una politica responsabile, fatta da persone animate dal bene comune, delle volte sa anche superare i contrasti determinati dal gioco delle parti, o dall’assurda cultura del sospetto. E qualche volta succede. Singolare, infatti, quanto accaduto ieri pomeriggio a Santa Marinella, nel corso della tradizionale cerimonia dedicata alla restituzione della vita ai ragazzi del Ponte, usciti definitivamente dal tunnel della droga. A rappresentare l’amministrazione comunale di Civitavecchia, la consigliera del Movimento 5 Stelle, Fabrizia Trapanesi, che ad un certo punto, obbligata da impegni di lavoro, si è vista costretta a rientrare a Civitavecchia. La giovane grillina, tuttavia, di privare una così importante iniziativa della presenza di un rappresentante dell’amministrazione comunale di Civitavecchia, proprio non se l’è sentita. Così, contravvenendo alle regole non scritte e senza pensarci due volte, ha seguito l’esempio degli amministratori tolfetani intervenuti a Santa Marinella, cedendo la fascia tricolore alla consigliera di opposizione Paola Rita Stella (Pd), presente all’iniziativa a titolo personale.  Un gesto encomiabile, salutato positivamente dalla stessa Stella: «In quella circostanza la priorità era quella di esprimere al Ponte la vicinanza della comunità di Civitavecchia – ha commentato – trattandosi di un gesto spontaneo e non obbligato, mi auguro che da qui inizi un nuovo rapporto tra maggioranza e opposizione, magari più disteso, nell’ottica di una collaborazione che fino ad ora è sempre mancata, nell’interesse della città». Un episodio  simile tra gli amministratori civitavecchiesi non si era mai registrato: delle volte il cambiamento inizia proprio dalle piccole cose. 

ULTIME NEWS