Pubblicato il

Tre persone rinviate a giudizio

Tre persone rinviate a giudizio

Indagine dei Nas sulla gestione dei fondi destinati dall’Usr alle classi di un asilo nido. Chiesti i fondi per sei classi per attivarne solo due

LADISPOLI – Rinviate a giudizio le tre persone che sono state coinvolte nell’indagine per la gestione di fondi destinati dall’USR (ufficio scolastico regionale) a classi primavera in asili nido del litorale.

La richiesta di rinvio a giudizio era stata disposta a seguito della chiusura delle indagini.

L’accusa ritiene che una parte dei soldi destinati alla gestione di classi primavera veniva invece distratta perché destinata a “classi fantasma”.

Il meccanismo passava attraverso la dichiarazione di un numero di classi superiori a quelle effettivamente formate all’interno degli istituti.

Tra le situazioni anomale sul litorale ci sarebbe quella di alcune classi a Ladispoli.

Nel caso specifico presso gli uffici romani risultava che in città erano state attivate 6 classi primavera, numero che però non coincideva con quello comunicato dal comune di Ladispoli, solo 2.

Il comune infatti aveva riferito agli uffici il numero di aule che i gestori delle classi primavera avevano richiesto.

Ora sarà il processo a stabilire l’effettiva presenza del reato.

ULTIME NEWS