Pubblicato il

Tutto pronto per i concerti di fine anno

Tutto pronto per i concerti di fine anno

La scuola di musica ‘‘Lituus centro studi musicali’’ quest’anno festeggia 10 anni di attività. Ben 90 allievi si esbiranno nei vari comparti di competenza

SANTA MARINELLA – Tutto pronto per i concerti di fine anno didattico della scuola di musica ‘‘Lituus centro studi musicali’’ che quest’anno festeggia i dieci anni di attività e che vedrà la partecipazione di circa 90 allievi dei comparti Classico Junior, Classico Senior e Musica moderna. I tre concerti ad ingresso libero avranno un unico tema conduttore, ‘‘La musica nel cinema’’ dove verranno eseguiti esclusivamente brani musicali appartenenti al mondo della celluloide. Il primi ad esibirsi saranno gli allievi del comparto classico Junior domani 2 alle 16 presso la parrocchia di San Giuseppe, alle 20,30 circa, sempre nella parrocchia di San Giuseppe, sarà la volta del comparto classico Senior mentre il concerto di musica moderna si svolgerà domenica 12 giugno alle 18,30 presso il parco dei Martiri del Foibe di via Lazio su gentile concessione dell’associazione onlus Stella Polare. Alcuni brani saranno arricchiti dalle coreografie dell’Asd DanZero di Tiziana Orsomando. La serata si concluderà con la cena a cui potranno partecipare soci, amici, parenti e simpatizzanti. Ci sono state polemiche, invece, alla biblioteca comunale, per lo spostamento della mostra dei pittori, per consentire la presentazione del libro di Dacia Maraini che si è tenuta nel pomeriggio di ieri. Quando gli artisti sono andati nella biblioteca ed hanno verificato che le opere erano state spostate in una zona nascosta al pubblico, hanno preso armi e bagagli e se ne sono andati. «In considerazione del fatto che è stata perpetrata una offesa al mondo dell’arte – dice il presidente dell’associazione Pittori in Mostra Angelo Liberati – oltre che alla mia persona, alla cittadinanza che aspetta e ci chiede di vedere le nostre opere, agli artisti presenti, ho tolto lo striscione, i quadri, le locandine presenti nel locale ed ho dato un addio a questa manifestazione che doveva essere un vanto per Santa Marinella e per l’arte stessa. Mi sono recato da Giorgi per scusarmi dell’accaduto e lui come risposta mi ha detto che ci sputano in faccia perché qui l’arte non è compresa. Sta di fatto che noi artisti non ci arrendiamo, la nostra arte la vuole la gente e la nostra amministrazione si deve fare carico di questo problema».

ULTIME NEWS