Pubblicato il

Mostra di beneficenza ‘‘L’arte di stare insieme’’

Mostra di beneficenza ‘‘L’arte di stare insieme’’

Organizzata dall’Auser in favore dell’associazione ‘‘Nuove frontiere onlus’’, domani alle 16 in Sala Ruspoli il vernissage. Esposte le opere degli artisti Daniela Bentivoglio, Giuliano Gentile, Maria Poggi e dei ragazzi del Parco degli Angeli

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Domani in Sala Ruspoli una mostra di beneficienza, titolata “L’arte di stare insieme” organizzata dall’Auser in favore dell’associazione “Nuove Frontiere Onlus” – Parco degli Angeli”, attualmente costituita dai familiari di trentadue persone diversamente abili e che opera da più di venti anni nel territorio dei comuni di Ladispoli e Cerveteri. “L’evento – dice Giulia Cannavò, responsabile Auser a Cerveteri – è un’occasione di socializzazione, solidarietà e scambio di idee, dando voce a quelle realtà che spesso rimangono in silenzio. La nostra proposta associativa pur se rivolta in maniera prioritaria agli anziani, è aperta alle relazioni di dialogo tra generazioni, nazionalità, culture diverse, e ha come obiettivo principale la solidarietà e la partecipazione”. La mostra sarà aperta domani dalle ore 16 alle 19.30; e sabato dalle 15.30 alle 20.30. Saranno esposte le opere degli artisti Daniela Bentivoglio, Giuliano Gentile e Maria Poggi. Esposte anche alcune opere del laboratorio dei ragazzi del Parco degli Angeli. “Le mostre delle opere dei ragazzi – dice il presidente Filippo Bellantone – oltre ad essere un’occasione di socializzazione, permettono agli spettatori di conoscere in modo diretto e immediato il mondo variopinto e complesso della disabilità”. “Officina degli Artisti” e infatti uno dei laboratori attivi al Parco degli Angeli. “Il progetto – continua Bellantone – è rivolto ad un gruppo di ragazzi diversamente abili che, con la pittura, trovano un canale espressivo alternativo al linguaggio convenzionale, verbale e non. I ragazzi mediante il linguaggio artistico esprimono in maniera creativa il loro vissuto interiore, acquisendo autostima, fiducia nelle proprie capacità, saper fare e consapevolezza di essere protagonisti e artefici di manufatti che lasciano traccia di sé”. L’evento è patrocinato dall’Assessorato alla cultura del comune di Cerveteri.

ULTIME NEWS