Pubblicato il

Eternauta primi vincitori del Festival di Civitavecchia

Eternauta primi vincitori del Festival di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Sono stati ripescati negli ultimi giorni, dopo che i Carnival Freaks hanno rinunciato al loro posto in finale, entrando così di diritto essendo i primi tra gli esclusi. E alla fine hanno conquistato la giuria. A vincere il primo “Festival di Civitavecchia” che si è svolto ieri sera al teatro Traiano sono stati gli Eternauta (Simone Moschella e Daniele Potenza, Francesco Pirozzi), con il brano “Vicino, lontano”; per loro un viaggio ad Ischia in un hotel a Cinque Stelle e la possibilità di incidere due brani in uno studio di registrazione.

Premio della critica per i Metropolis che potranno girare un video in live session a Civitavecchia.

Madrina della serata, organizzata da Giordano Tricamo (direttore artistico) Max Petronilli, Rossano Cardinali, Armando Caforio, Tiziano Leonardi e Angelo Lucignani, l’attrice Vanessa Gravina. Sul palco, oltre ai due gruppi premiati, anche Florio Cavallaro, Alessandro Gargiullo e i diskorsi, Daniele Giardi, Illusioni Ottime, Iris, N.O.M., Andrea Palmieri e i Quicksand. Giudici della serata Flavio Mazzocchi, Irene Spotorno, Gianluca Capitani, Danilo Cherni e Marco Guidolotti.

“L’atmosfera era magica – ha commentato soddisfatto l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò – l’emozione dei partecipanti e la soddisfazione degli organizzatori per il grandioso lavoro si toccava con mano. Io non posso far altro che ringraziare gli esponenti musicali della nostra città per essersi prestati ed impegnati in quest’avventura che dopo ieri sera non potrà che essere la prima di una lunga serie ed entrerà di diritto tra le manifestazioni della nostra tradizione. Un grazie enorme ai concorrenti ed al pubblico che partecipando ha reso tutto più bello. Ed infine un grazie all’Ass.Pro.Ha. che con i suoi ragazzi ha reso la serata preziosa”.

L’incasso della manifestazione, infatti, organizzata grazie alla collaborazione della Fondazione Ca.Ri.Civ. e della Port Mobility, è stato devoluto alla associazione cittadina.

 

Carlo Canna

ULTIME NEWS