Pubblicato il

Ossidatore: il Comitato non accetta trattative

Ossidatore: il Comitato non accetta trattative

Il Cuci si prepara all'incontro di giovedì con il sottosegretario Alfano. Ieri si è riunita la cabina di reia: tutto pronto per la manifestazione al Centro Chimico

CIVITAVECCHIA – «Andremo avanti spediti, nonostante il Ministero della Difesa abbia deciso di incontrarci in un giorno feriale, alle 11 e in aperta campagna. Saremo a Santa Lucia ad attendere il sottosegretario, sia in delegazione che tra i manifestanti e non tratteremo su nulla». Chiare le parole del comitato spontaneo Cittadini Uniti contro l’Inceneritore in vista dell’incontro in programma per giovedì al Centro Chimico di Civitavecchia.
«Oggi la cabina di regia costituita dal Comitato e dai sindaci del territorio ha deciso: diremo no a questo progetto senza se e senza ma.
Fino a quando il Ministero non farà un passo indietro, non ci sarà alcun tipo di dialogo». Tutto pronto, quindi, per il sit-in nel terreno di fronte al Centro Chimico, che accoglierà il sottosegretario Gioacchino Alfano che in una recente lettera di risposta al Comitato spontaneo si è degnato di accettare un incontro con i cittadini.

 «Saremo presenti all’interno della struttura – prosegue il comitato Cittadini Uniti contro l’Inceneritore – con una nostra delegazione, invece, fuori aspetteremo numerosi».
 L’arrivo del sottosegretario Alfano è previsto per le 11, ma il Comitato provvederà ad accogliere i manifestanti già dalle 9, disponendo un’organizzazione ordinata dei presenti negli spazi antistanti il Cetli.

Alla cabina di regia, ieri mattina ha partecipato anche un rappresentante del Comune di Allumiere e l’assessore all’Ambiente del Comune di Cerveteri Elena Gubetti, che durante i lavori ha ribadito l’importanza di partecipare all’incontro con il sottosegretario con un’unica posizione, compatti e a sostegno del Comitato spontaneo, costituitosi per dare alla battaglia contro l’inceneritore una forza maggiore che un’eventuale presentazione di diverse sigle non avrebbe garantito. «Sappiamo che si tratta di un incontro insolito – hanno spiegato i promotori della manifestazione – ma è importante partecipare uniti e ribadire con forza il nostro no all’ossidatore termico al Centro Chimico di Santa Lucia.
 

Noi ci saremo, saremo come sempre al fianco dei cittadini. Solo stando uniti, solo se ognuno fa la propria parte, riusciremo a bloccare questa scelta scellerata fatta dal Ministero della Difesa senza minimamente consultarsi con il territorio».
Oggi il Comitato si occuperà di definire i dettagli della manifestazione: importante risulterà il supporto della Polizia e dalla Polizia locale per consentire la viabilità su un tratto della Braccianese Claudia. Per motivi di sicurezza il tratto di strada che va dal cavalcavia (intersezione Braccianese Claudia – via Tirso) fino al ristorante Tramontana, potrebbe essere interdetto al traffico veicolare. Il transito sarebbe consentito solo ai residenti e ai veicoli di emergenza. Si consiglia, per chi è diretto ad Allumiere o a Tolfa, di percorrere la strada alternativa dei Sassicari.

ULTIME NEWS