Pubblicato il

Furti e truffe: un arresto a Ladispoli

Furti e truffe: un arresto a Ladispoli

Messo in manette dai Carabinieri un 27enne già noto alle forze dell’ordine. I militari l’hanno rintracciato a Passoscuro. Dovrà scontare la pena di due anni e dieci mesi di reclusione

di DANILA TOZZI

 

LADISPOLI – Da tempo i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia erano sulle sue tracce ma non riuscivano ad acciuffarlo. Fino all’altro giorno quando L.G., 27 anni già noto alle forze dell’ordine è stato riconosciuto, bloccato e arrestato dai militari di Ladispoli e questa volta portato in carcere. Dovrà rispondere di reati quali furto e truffa.

All’uomo infatti in un primo tempo era stata concessa la restrizione ai domiciliari nella città balneare. Per parecchio tempo aveva rigato dritto poi nei mesi scorsi si era reso irreperibile e di lui non si era saputo più nulla: sembrava sparito nel nulla.

Fino a che l’uomo, destinatario del provvedimento restrittivo del 20 maggio, emesso dal Tribunale di Civitavecchia, per reiterati furti e truffe commessi tra il 2010 e il 2014, non era più rintracciabile dopo aver lasciato l’ultimo indirizzo noto a Ladispoli. Da qui è partita la capillare ricerca dei militari della locale stazione di via Livorno che hanno studiato i suoi contatti, hanno visto, controllato, verificato: insomma si sono messi sulle sue tracce e, a conclusione di una mirata attività investigativa, basata su intercettazioni telefoniche, pedinamenti l’hanno scovato e sono riusciti a rintracciarlo nel comune di Fiumicino, per la precisione nella frazione di Passoscuro, dove è stato arrestato e successivamente condotto presso la casa circondariale di Civitavecchia per rimanere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Qui si sono aperte le porte del carcere dove dovrà scontare la pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione.

 

ULTIME NEWS