Pubblicato il

Alla Giovita subito un gran successo

Alla Giovita subito un gran successo

Ha preso il via ieri la festa ‘‘Primavera in Maremma’’. Oggi amazzoni protagoniste tra sfilata e sbrancamento. Stasera consueta cena con piatti tipici

ALLUMIERE -Nonostante le bizze del tempo, ha preso il via ieri in un bagno di folla la tregiornidi festa ‘’Primavera in Maremma’ in località Giovita organizzata dalla Università Agraria di Allumiere e dal Comune in collaborazione con la Pro Loco, col sostegno della Fondazione Cariciv, della Regione Lazio e Enel. Questa mattina alle 10 saranno aperti gli stand e sarà possibile acquistare prodotti a km 0. Questa sarà la giornata in cui a farla da padrone saranno splendide e abili amazzoni che si incontreranno in piazza della Repubblica ad Allumiere e arriveranno poi a Giovita, località in cui si tiene questa partecipata kermesse. Appuntamento poi imperdibile alle 18,30 con lo sbrancamento eseguito dalle Amazzoni. Alle 20 cena con piatti tipici (carne maremmana biologica dell’Università Agraria di Allumiere, pane giallo di Allumiere protagonista all’EXPO di Milano con la storia di Allumiere, insaccati, verdure, formaggio, olio e vino dei produttori di Allumiere). Alle 21 grande spettacolo presentato da Francesca Borrelli & Leo Marchi con i ragazzi della popolare trasmissione Amici “Shaila, Nick, Patrizio e Giada” tutto accompagnato con le barzellette di Geppo e l’esibizione delle ragazze della scuola di ballo di Allumiere di Gabriella Moroni ‘’Dance World’’. Per gli sportivi grande appuntamento domani alle 10 visto che è in programma la V^ edizione della “Maratonina di Primavera” che dal centro di Allumiere si snoderà prima tra le vie del paese e poi raggiungerà la località Giovita. In contemporanea si apriranno gli stand e comincerà il mercato contadino. Alle 10,30 le fasi di qualificazione della Gimkana equestre; alle 12 sarà celebrata la messa e poi pranzo con piatti tipici. Alle 17 le finali della gimkana equestre e alle 18,30 sarà la volta dell’attesa Giostra de il lavoro del buttero. Dalle 20 in poi cena e tanta musica e balli latino-americani. Nell’arco dei tre giorni si susseguiranno eventi, iniziative, mostre e tante attività per i bambini. A proposito dei più piccoli va rilevato che si potranno cimentare nel battesimo della sella su pony, asini o cavalli maremmani, fare la pesca, interagire con gli animali della fattoria didattica ed apprezzare il lavoro certosino del “caciaro” che trasforma il latte in formaggio. Percorsi immersi nel verde, stand gastronomici, laboratori creativi, fattorie didattiche, spettacoli ed attività di ogni genere garantiscono il divertimento dei più grandi e l’avvicinamento delle nuove generazioni al patrimonio culturale e storico del proprio territorio e delle specie che lo popolano, mediante attività costruttive che uniscono l’apprendimento al divertimento. (R.M.)

ULTIME NEWS