Pubblicato il

Giostra delle Contrade di Tarquinia, Santa Maria in Castello: «Necessario iniziare un percorso di condivisione»

Giostra delle Contrade di Tarquinia, Santa Maria in Castello: «Necessario iniziare un percorso di condivisione»

La Contrada vincitrice del Palio ringrazia il Comitato e lancia un appello per far rivivere il quartiere tutto l’anno  

TARQUINIA – Ad una settimana dalla chiusura della Giostra delle Contrade edizione 2016 e passati i giusti festeggiamenti, la Contrada Santa Maria in Castello ringrazia il Comitato organizzatore della manifestazione «per l’impegno profuso e per la determinazione con la quale ha lavorato in tutti questi mesi».

«Un’edizione meravigliosa e curata in tutti i suoi dettagli da un gruppo giovane, serio e che ha diretto la Giostra delle Contrade come non si vedeva da tempo – affermano dalla contrada vincitrice del Palio – La soddisfazione di essersi aggiudicati l’ambito Palio del Saracino, dedicato alla Madonna di Valverde, ci rende orgogliosi e ci impone l’obbligo di iniziare un percorso di condivisione con i contradaioli, con la parrocchia e portare nella prossima edizione ancora un maggior numero di persone».

« Serve che la chiesa di Santa Maria in Castello viva tutto l’anno e non solo per certe occasioni – proseguono dalla Contrada – La cornice del quartiere è una delle cartoline più belle della nostra città che deve renderci orgogliosi e che dobbiamo qualificare ancora di più e tutti insieme. Il nostro è un appello che rivolgiamo al Comitato stesso e a tutti coloro che con noi vogliono dar vita ad un Comitato così come presente in tanti altri quartieri. Il bello della Giostra delle Contrade è stato il coinvolgimento dei residenti, della vita di quartiere, dei contradaioli e questa vittoria vuole essere sì per noi, ma anche per chi già da domani vuole con noi iniziare un percorso di partecipazione e di idee. Un grosso in bocca al lupo ancora a tutte le contrade partecipanti che hanno saputo insieme a noi e sotto la splendida regia del Comitato far rivivere a Tarquinia i fasti di una volta».

«Grazie al nostro abbellimento – concludono da Santa Maria in Castello – che da anni ormai ci segue dando armonia e colore al nostro corteo e grazie a Tarquinia che ha saputo rispondere a questo importante evento. Siamo pronti a crescere ancora e siamo pronti alla massima collaborazione con il Comitato, con le contrade e con i nostri contradaioli affinchè si realizzi un’altra Giostra degna di nota». (a.r.)

ULTIME NEWS