Pubblicato il

Pensione anticipata anche per gli statali?

Pensione anticipata anche per gli statali?

ROMA – La pensione anticipata potrebbe essere prevista anche per gli statali. E’ questa una delle novità uscita dal team degli esperti di Palazzo Chigi, guidato dal sottosegretario alla presidenza, Tommaso Nannicini, che sta lavorando a un’uscita flessibile dal lavoro. Come ricorda il portale ‘laleggepertutti.it’, per gli statali l’Ape, la nuovapensione anticipata che dovrebbe partire con la prossima legge di stabilità, resta al momento solo un’ipotesi.

Dopo aver definito i dettagli dell’istituto (63 anni e 11 mesi, 20 anni di contributi, anticipo di massimo 3 anni dalla pensione, assegno non inferiore a 1,5 volte quello sociale, applicazione di penalizzazioni graduate in base all’ammontare della futura pensione ed applicata solo alla quota calcolata con il sistema retributivo), il governo potrebbe estendere il beneficio anche ai dipendenti pubblici. Nel nuovo meccanismo sull’anticipo pensionistico, l’impegno economico per le casse dello Stato sarà non superiore ai 500-600 milioni, compresi i dipendenti pubblici.

Oltre all’estensione dell’Ape agli statali, resta il nodo da sciogliere delle ‘penalizzazioni’: la diversa decurtazione dell’assegno anticipato degli ‘over 63’ a seconda della categoria di appartenenza. Al momento l’ipotesi è una decurtazione media dell’assegno pari a 3-4%, a partire da un minimo dell’1% a un massimo dell’8%. (Adnkronos)

ULTIME NEWS