Pubblicato il

Aerei per prevenire i roghi nel parco di Bracciano

Aerei per prevenire i roghi nel parco di Bracciano

Da oggi attivato il piano operativo della Protezione Civile di Roma contro gli incendi. Previsti velivoli di controllo anche sopra il parco di Martignano

BRACCIANO – Inizia oggi il periodo di massima pericolosità per rischio incendi boschivi che terminerà il 30 settembre 2016. E anche quest’anno la Protezione Civile di Roma Capitale, ha predisposto un piano operativo di intervento in caso di necessità relative agli incendi boschivi.

Molte le novità del 2016 che potenziano il piano operativo della Protezione Civile di Roma Capitale del commissario Tronca.

L’attività di monitoraggio e avvistamento incendi, quest’anno, vedrà la partecipazione di un numero maggiore di organizzazioni di volontariato (n.77) con un incremento di circa il 20%, inoltre rispetto agli anni passati le OOV svolgeranno l’attività prevista anche attraverso nuove specialità. Saranno monitorate, infatti, alcune zone del territorio capitolino attraverso pattugliamenti a cavallo (Pineta di Castelfusano), in bicicletta (Villa dei Gordiani, Parco di Centocelle, Parco degli Acquedotti) e con un velivolo saranno sorvegliati il Parco di Martignano, il Parco di Bracciano, il Parco di Vejo, il Parco di Galeria Antica, il Parco di Mazzalupetto, il Parco dell’Insugherata e il Parco della Marcigliana.

Misure necessarie dal momento che lo scorso anno solamente la Regione Lazio è stata la seconda regione più colpita dagli incendi, dopo la Basilicata.

Nel 2015 la Protezione civile refionale schierò 362 pattuglie del Corpo forestale dello Stato nelle operazioni antincendio e di controllo del territorio per un totale di 63 accertamenti.

Durante l’estate giunsero circa 800 chiamate al giorno con il numero degli incendi che in tutta la regione nel mese di luglio crebbe di ben quattro volte rispetto a giugno.

Per un confronto, nel 2014 il numero degli interventi di spegnimento degli incendi da gennaio a settembre era stato di 1.210, nel 2015n ei soli mesi di giugno e luglio il numero era già superiore toccando quota 1.368.

Ma anche questa stagione sembra essere iniziata con un grande intenso lavoro per i vigili del fuoco e la protezione civile laziale.

Domenica scorsa sono stati 20 gli incendi che si sono sviluppati nel corso della giornata su tutto il territorio regionale, dei quali sei sono stati domati, e che hanno richiesto l’intervento della Protezione Civile della Regione Lazio, squadre di volontari a terra, elicotteri della flotta aerea regionale e Canadair del Coau, Centro Operativo aereo unificato del Dipartimento nazionale della Protezione Civile.

ULTIME NEWS