Pubblicato il

Castellaccio di Monteroni, rinvenuta una necropoli romana

Castellaccio di Monteroni, rinvenuta una necropoli romana

Nuove scoperte sul territorio di Ladispoli. Il sito è testimonianza di 2000 anni di vita

LADISPOLI – Continuano i ritrovamenti al Castellaccio di Monteroni a Ladispoli e oggi, a 10 giorni dalle prime scoperte, il sindaco e l’amministrazione hanno incontrato la soprintendenza e la dottoressa Zaccagnini per fare il punto della situazione e delineare il futuro di quello che si è scoperto essere un punto di grande interesse archeologico. Resti etruschi, romani e medievali che testimoniano una vita di oltre 2000 anni, oltre ad affermare l’importanza della posizione di Ladispoli come crocevia degli scambi commerciali da nord verso sud, ma anche dal Lago di Bracciano verso il mare. E nelle ultime ore è stata scoperta anche una necropoli romana: circa 30 tombe definite “a cappuccina”. All’interno di una di queste tombe lo scheletro di una donna con il suo bambino.

Ritrovati anche due svasamenti, tombe simbolo di personaggi importanti.Ora, al termine degli scavi preventivi per l’avvio dei lavori al Castellaccio dei Monteroni, avviati grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Ambiente, da definire è il destino di quello che si profila essere un interessante sito archeologico.

«Innanzitutto – ha spiegato Paliotta – è necessario recintare la zona. Era già previsto al primo piano del Castellaccio la realizzazione di un museo della città che, ad oggi, diventerebbe di fondamentale importanza».

ULTIME NEWS