Pubblicato il

Fiumicino, il Parco delle Idee… che non ci sono

Fiumicino, il Parco delle Idee… che non ci sono

I cittadini sollecitano il Comune: «Così i bambini non possono entrare». Salta l’apertura delle struttura alle Pleiadi: troppo pericolosa

di ANGELO PERFETTI

FIUMICINO – Doveva essere il giorno dell’aperura e della festa, per il Parco delle idee a Pleiadi, invece è stato il giorno della delusione. impossibile far entrare i bambini a giocare, troppo pericoloso. «Negli ultimi giorni si è accentuata una grossa buca vicino allo scivolo grande, luogo maggiormente frequentato dai bambini – ha spiegato in una lettera al Comune, indirizzata all’assessore Cini, la presidente di Eidos in rete, Clelia Izzi -. Da questo avallamento spuntano delle pietre molto taglienti e si è scoperta un angolo in ferro arrugginito della piattaforma che regge lo scivolo; una parte del tetto del gazebo di legno situato nella parte centrale del parco si è spezzata.Abbiamo inoltre già segnalato, senza riscontro, il crollo della bacheca in legno, ora adagiata in un angolo del parco, la rete che recinta il perimetro del Parco si è rotta in più punti per la probabile usura di questi anni.Precisiamo che una delle parti che presentano rotture nella rete dà proprio su Via Portuense, strada ad alto scorrimento di veicoli, rappresentando un grave pericolo per i bambini che potrebbero sfuggire al controllo degli adulti. Queste aperture inoltre facilitano l’entrata di ragazzi che durante la notte entrano nel parco con schiamazzi e qualche episodico vandalismo. E’ stata effettuata – prosegue – una riparazione di emergenza in qualche apertura ma occorrono interventi effettuati da tecnici e con strumentazioni idonee». Un gruppo di abitanti del quartiere Le Pleiadi, genitori volontari che aiutano l’Associazione Eidos in rete, ha fatto presente che l’Associazione è stata delegata dal Comune alla semplice gestione e mantenimento del Parco delle Idee, e non a lavori strarodinari rigaurdanti la sicurezza dei bambini. Che comunque, al di là delle competenze, dovrebbe stare a cuore al Comune.

ULTIME NEWS