Pubblicato il

Bilancio, Grasso (LS): "Il problema rimane la cassa"

civitavecchia – Il Tar ha fissato per il prossimo 26 ottobre l’udienza di merito sul ricorso presentato dai sei consiglieri di opposizione, relativo ai soldi Enel percepiti dal Comune di Civitavecchia.  
Enel ha fatto sapere che proseguirà il rapporto con il Comune secondo un principio di buonafede, rifacendosi alla data del 26 ottobre ed evitando di pretendere il passaggio in consiglio, tra l’altro già domandato dalla Spa e di richiedere indietro i soldi versati a dicembre  2015. 
L’incertezza permane, nonostante il Tar abbia negato la sospensiva: i ricorrenti hanno chiesto già al tar di anticipare l’udienza: necessario che il Tribunale amministrativo si esprima prima del 30 settembre,  data limite per gli equilibri di bilancio.   
«Al di là del fatto che sulla carta ci si rallegri del miglioramento dei conti – dichiara il capogruppo della Svolta Massimiliano Grasso –  la situazione di cassa del comune rimane allarmante, con il ricorso sempre più ampio alle anticipazioni di tesoreria che producono ulteriori oneri finanziari e con incassi che – considerato un tale livello di aliquote –  costituiscono una ulteriore criticità».

 

ULTIME NEWS