Pubblicato il

Cerveteri. Cybernauti da salotto all’attacco contro il Sindaco

Cerveteri. Cybernauti da salotto all’attacco contro il Sindaco

Ora gli ‘‘stracci’’ volano in rete

CERVETERI – Ma se ancora ad un anno dalle elezioni siamo già a questo punto, c’è da chiedersi cosa succederà un mese prima. Certo c’è da dire che Facebook incentiva certi “gorgheggi” a volte stonati, a volte disgustosi. Se poi si pensa che i politici, quelli veri e quelli presunti si sono “impossessati” di questo mezzo non rendendosi conto che a volte l’ora tarda accompagnata dal “wisketto” del relax possono indurre a scrivere sproloqui. Sorprende che un uomo accorto come Ramazzotti, politico di lunghissimo corso in servizio su corvette e portaerei, si riduca a dire in maniera omertosa più che anonima che «tra la sua amministrazione e sue società collegate hanno ditte che effettuano servizi per il comune dove lavorano parenti stretti della sua cerchia politica». Pazzesco, non sembra manco il suo italiano, ma il profilo da cui è partito è il suo. Incalza poi Piergentili ex consigliere ed ex assessore, che parla di una mamma di un attuale consigliere comunale di maggioranza che lavora alla mensa scolastica. Non ricorda che quando questa incolpevole signora è stata assunta, Il Sindaco non era sindaco e neanche vice sindaco, che il figlio non era ancora consigliere ma soprattutto dimentica che tale insinuazione lede alla base la dignità di un lavoratore. Ci sarebbe da dire, come chiudono a “chi l’ha visto”: Se qualcuno ha segnalazioni da fare o fatti da denunciare può rivolgersi direttamente alle forze dell’Ordine. (To. Mo.)

ULTIME NEWS