Pubblicato il

La Perla del Tirreno riapre a fine giugno

La Perla del Tirreno riapre a fine giugno

Partiti da un paio di giorni i lavori di restyling dello stabilimento balneare

di GIAMPIERO BALDI

 

S. MARINELLA – Sono iniziati da un paio di giorni, e si concluderanno prima della fine di giugno, i lavori di ristrutturazione dello stabilimento balneare comunale Perla del Tirreno, che sta eseguendo la società K2, l’azienda che si è aggiudicata la gara di appalto annuale per la gestione dell’arenile posto sotto la Passeggiata al Mare. I responsabili della K2 fanno sapere che entro fine mese la spiaggia sarà a disposizione dei turisti e dei villeggianti e che è possibile sin da subito prenotare cabine, lettini e ombrelloni. Le opere di restauro si sono rese necessarie in quanto, nell’inverno scorso, ignoti vandali hanno distrutto in 70% delle colonnine in cartongesso e una parte del muro che confina con la reception. I gestori dovranno inoltre provvedere alla messa a norma dell’impianto elettrico e dei servizi igienici. Le opere da realizzare erano state segnalate in una relazione redatta dall’ingegner Perno che, dopo un sopralluogo effettuato nella struttura comunale, ha valutato che gli interventi da portare a termine ammontano ad oltre 15 mila euro. I gestori dunque, dovranno provvedere a loro spese a riparare i danni e quindi una volta ultimati i lavori dovranno avvertire l’amministrazione comunale che invierà un tecnico sul posto per verificare se i lavori sono stati fatti ad arte. Solo dopo potranno ottenere il nulla osta ad aprire l’arenile. Si conclude dunque una vicenda che aveva generato tante polemiche. Quando la spiaggia comunale nel settembre del 2015 era stata chiusa, in quanto era terminata la concessione quinquennale ad una società locale, l’arenile era praticamente abbandonato. L’amministrazione comunale, invece di indire subito una nuova gara, ha tergiversato per mesi per valutare i due project financing che erano stati presentati da due privati, tendenti ad ottenere l’autorizzazione alla ristrutturazione dell’intero complesso della Passeggiata al Mare e la gestione della spiaggia sottostante per un valore di oltre 1.200 mila euro. Solo nell’aprile scorso, la commissione appositamente costituita, giudicò inadeguati entrambi in project e li bocciò in toto. Prima di indire una nuova gara, la giunta comunale, ha fatto trascorrere del tempo giungendo a rendere pubblica la gara solo una ventina di giorni fa. Ad aggiudicarsi la gara è stata la K2 che ha offerto 110 mila euro più iva ed ovviamente anche le spese per la realizzazione dei lavori di risistemazione.

ULTIME NEWS