Pubblicato il

Bosco di Palo, disposta una nuova perizia tecnica

Bosco di Palo, disposta una nuova perizia tecnica

LADISPOLI – “Il parco pubblico di Palo è una parte della Macchia Mediterranea di Palo, sito di interesse comunitario. È stato espropriato nel 1979 e aperto ai cittadini. Va comunque considerato un bosco naturale e non un giardino, con tutte le differenze che ne derivano per la fruibilità”. Lo hanno sottolineato dall’amministrazione comunale di Ladispoli.

“Sia la parte pubblica che la parte privata del bosco – hanno aggiunto – presentano criticità sotto osservazione e studio da parte di varie Università. Diverse piante sono state attaccate da parassiti: nella parte privata è stata adottata la soluzione della chiusura del bosco e dell’abbattimento di quasi la metà degli alberi. Nel parco pubblico, in situazione finora migliore dell’altra, si sono operati periodicamente tagli selettivi e i tecnici hanno finora consentito la riapertura ai cittadini. Le piante cadute negli ultimi giorni probabilmente erano state lesionate dalla bufera di vento di alcuni giorni fa”.  

L’Amministrazione comunale, dopo i recenti episodi di crolli, ha disposto una nuova perizia tecnica per valutare le misure da adottare.

Tutta la problematica del bosco di Palo è nota da almeno dieci anni e chi è intervenuto polemicamente in questi giorni non ha letto nè si è informato‎, nonostante gli articoli, anche di studiosi, pubblicati più volte.  

ULTIME NEWS