Pubblicato il

Un danno dopo l'altro per il Medio Tirreno: altri disagi idrici in vista

Un danno dopo l'altro per il Medio Tirreno: altri disagi idrici in vista

CIVITAVECCHIA – Un danno dietro l’altro per il consorzio Acquedotto Medio Tirreno. A seguito infatti dell’intervento di riparazione della condotta idrica consortile di giovedì scorso, al momento del rilancio dell’acqua, si è verificata una ulteriore perdita sulla tubazione, in un punto differente, con conseguente diminuzione di portata.

E così domani, compatibilmente con le condizioni atmosferiche, il personale consortile provvederà all’eliminazione della perdita, interrompendo il flusso idrico verso Civitavecchia a partire dalle 8 e fino a fine lavori che, salvo imprevisti, dovrebbero ultimarsi nella stessa mattinata.

Sarà comunque garantita la portata idrica dal fornitore S.i.i.T/Talete al quale l’Amministrazione Comunale ha richiesto un aumento delle attuali portate idriche per Civitavecchia presso l’impianto Filtri di Aurelia.

Nelle more del ripristino delle portate addotte, si potrebbero determinare disagi alle utenze della zona nord della città, alimentate dall’Impianto comunale Filtri di Aurelia e più precisamente Borgata Aurelia, Agricasa, carcere Aurelia, zona Ente Maremma, Pantano, Sant’Agostino, La Scaglia, Enel, area portuale, zona industriale, cimitero vecchio, via Tarquinia, carcere di via Tarquinia, via Amba Aradam e traverse, centro storico, zona bassa della città, Punton dei Rocchi, Santa Lucia, cimitero nuovo. 

L’Ufficio Acquedotti, al fine di limitare eventuali disagi alle utenze interessate, ha adottato tutte le provvidenze tecniche che il caso richiede presso i propri impianti di distribuzione. È istituito il servizio di autobotti per tutto il periodo dell’interruzione. La richiesta può essere effettuata al seguente recapito telefonico: 0766 542400 – Cisterne via Achille Montanucci.

ULTIME NEWS