Pubblicato il

Fiumara, il pericolo dietro la curva

di ANGELO PERFETTI

FIUMICINO – Una buca con annessa perdita iodrica che va avanti ormai da giorni, un’altra buca in curva. Siotuazioni segnalate da giorni, in qualche caso persino transennate, ma senza soluzione, almeno per ora. Eppure, soprattutto di notte, la situazione che provocano è pericolosissima. 
Nel primo caso, via del Faro all’altezza dell’Ultima Spiaggia, nel secondo caso in via Mario Grecchi incrocio via Cima Spessa. I residenti sono amareggiati e preoccupati: «E’ già acaduto anni fa. Le nostre segnalazioni caddero nel vuoto fino a che non ci scappò il morto». 
Chi parla fa riferimento a un incdente del 2008 quando un 62enne centauro, trovandosi in prossimità di un ostacolo, frenò bruscament; la sucessiva rovinosa caduta lo uccise. L’uomo si stava recando a casa ma impattò a pochissimi metri prima dell’arrivo nella sua abitazione. La Procura aprì un’inchiesta, e nei giorni successivi all’incidente l’intera zona fu oggetto di un accurato restyling del manto viario.
Stavolta il pericolo è lo stesso, anzi duplice: sua via del Faro il rischio è di scivolare sull’acqua, nel secondo, stante le manovre che le auto fanno per evitare la buca, il rischio è quello di un frontale con chi passa dall’altra parte.
Ieri sono intervenuti i vigili a transennare una delle due situazioni di pericolo, sollecitati dalla Protezione civile a sua volta chiamata dai residenti. Speriamo stavolta si intervenga in maniera risolutiva  prima che accada qualcosa di brutto.

ULTIME NEWS