Pubblicato il

Acqua, giornate a secco per molti civitavecchiesi

Acqua, giornate a secco per molti civitavecchiesi

Torna l'estate e si ripresentano i problemi idrici in città. Tante le famiglie rimaste senza acqua. Duro il commento del consigliere Mirko Mecozzi 

CIVITAVECCHIA – Torna l’estate e, puntuali, si ripresentano i problemi idrici in città. Molti quartieri hanno fatto i conti con i rubinetti a secco nel weekend. Da Boccelle a San Gordiano, passando per via Benci e Gatti e zone limitrofe: la situazione non cambia. Acqua a singhiozzo. Cittadini infuriati: “L’amministrazione aveva promesso che non ci sarebbero stati più problemi”. 

“Ci risiamo anche questa estate i rubinetti sono a secco – ha tuonato un civitavecchiese – non avevamo dubbi che quest’ amministrazione nulla avrebbe fatto per contenere il disagio idrico. Infatti già da diversi giorni tra via Adige, via Morandi, via Benci e Gatti si aveva il sentore che prima o poi l’acqua sarebbe mancata ed infatti sia sabato che domenica abbiamo registrato solo un filo del prezioso liquido, che non è servito neanche a poterci lavare con decenza. Ma quando finirà questa passione? Eppure la paghiamo cara. Ora ci aspettiamo che questi signori ci diranno che non dipende da loro ma da tante concause; ma cosa hanno fatto nell’arco dell’anno visto i trascorsi del 2015? Li aspetteremo alle prossime elezioni tanto arriveranno”. 

Duro il consigliere del polo democratico Mirko Mecozzi: “Menomale che il Sindaco ed il consigliere Floccari con toni roboanti avevano rassicurato ampiamente che al servizio idrico si sarebbe cambiato passo e che le crisi idriche delle zone sud e nord della città, per il corrente anno – ha spiegato – sarebbero state solo un brutto ricordo. Un proclama smentito inesorabilmente dai fatti: non c’è settimana che gli acquedotti fornitori non interrompono l’erogazione per riparare le condotte, l’acquedotto dell’Oriolo è di nuovo rotto e ci si continuano a buttare soldi nella consapevolezza che ormai è da porre fuori servizio per anzianità. A San Gordiano la Asl ha fatto emettere un’ordinanza sindacale per acqua inquinata da colibatteri, le perdite idriche sono fuori controllo e con esse si sprecano metri cubi al giorno di acqua che  nessuno pagherà e che rappresentano contestualmente un pericolo per la circolazione stradale a causa delle voragini che provocano come le perdite di via delle Azalee, via San Gordiano, via Baccelli, via Buonarroti, piazza Verdi, senza poi parlare delle utenze di alcune vie adiacenti la scuola Frascatana che da giorni lamentano la presenza di acqua sporca e puzzolente. Un quadro desolante di un servizio che a sentire il Sindaco e Floccari sarebbe diventato il fiore all’occhiello di questa Amministrazione, io direi più che fiore all’occhiello si tratta – ha aggiunto – di un fiore appassito che sta creando alla cittadinanza dei grandi disagi ed ancora l’estate è alle porte e chissà ancora quanti e quali problemi il servizio acquedotti ci vorrà riservare prossimamente. Sarebbe auspicabile che il Sindaco ed il consigliere Floccari facessero quello che ha fatto l’assessore D’Anto che ho apprezzato, cioè riconoscere, come nel caso dello Street food di aver sbagliato per la troppa fretta: un gesto di umiltà spesso paga più di cento bugie ben dette, anche perché le bugie hanno le gambe corte e prima o poi vengono a galla….sempre che ci sia l’acqua per farlo”.

ULTIME NEWS