Pubblicato il

Ispettori al lavoro

Ispettori al lavoro

RIFIUTI ABBANDONATI. Attuati i decreti firmati dal sindaco Bacheca. Maggi: «Un segnale forte per chi non rispetta le regole»

di GIAMPIERO BALDI

 

SANTA MARINELLA – Con i decreti a firma del sindaco Roberto Bacheca sono pienamente operativi gli ispettori ambientali sul territorio comunale, fortemente voluti dall’amministrazione per contrastare l’abbandono dei rifiuti su strada e nei pressi delle campane del vetro. Poiché gli ispettori ambientali, a tutti gli effetti sono pubblici ufficiali, avranno la possibilità di individuare i trasgressori e avranno pieni poteri di accertamento delle violazioni amministrative. Inoltre, saranno in grado di controllare le corrette modalità di svolgimento della raccolta differenziata e saranno operativi nel presidio informativo e di prevenzione nei confronti degli utenti civili, industriali, artigianali e commerciali della città. «Questa iniziativa – dichiara il delegato alla Raccolta differenziata Marco Maggi – è frutto di una concreta collaborazione tra i vari uffici interessati al problema, in particolar modo l’ufficio Ambiente ed il Comando di Polizia locale, al quale abbiamo voluto dare un supporto fattivo nel controllo del territorio per contrastare l’abbandono dei rifiuti e verificare il corretto svolgimento delle modalità di raccolta differenziata. Il nostro obiettivo infatti, oltre a quello di dare un segnale forte a chi non rispetta le regole, è costituito nel cercare di ridurre in maniera drastica e sostanziale il residuo secco, ovvero l’indifferenziato, che costituisce ancora un ostacolo effettivo al miglioramento della percentuale di differenziazione dei rifiuti al quale corrisponderebbe un conseguente minor costo in discarica e che ci permetterebbe di calmierare le tariffe».

«Proprio per questo motivo – conclude il delegato Maggi – saranno maggiormente controllati i ristoranti, i grandi produttori, gli istituti ed i complessi condominiali. Sono convinto che sapremo dare una risposta positiva al problema e scoraggiare gli incivili, prima con la prevenzione e poi con le dovute sanzioni».

«Oltre alle telecamere di video sorveglianza – commenta il delegato alla Polizia locale Massimiliano Calvo – con le quali abbiamo già individuato numerosi trasgressori ed elevate altrettante e salate sanzioni, attraverso il monitoraggio del territorio e la presenza tangibile degli ispettori ambientali daremo senza dubbio un segnale importante nella lotta al degrado e all’abbandono dei rifiuti, che purtroppo si registra ancora molto intenso». «Ho firmato questi decreti – conclude il sindaco Roberto Bacheca – convinto che gli ispettori ambientali sapranno svolgere un ottimo lavoro di prevenzione e contrasto alla purtroppo diffusa pratica dell’abbandono dei rifiuti. Tolleranza zero contro gli incivili».

ULTIME NEWS