Pubblicato il

L’Arpa: «Acqua eccellente»

L’Arpa: «Acqua eccellente»

Ma il monitoraggio di Goletta Verde indica che il nostro mare è inquinato. Pascucci: «Notizie parziali creano un danno economico irreparabile, per quei lavoratori che di turismo ci campano»

di TONI MORETTI

 

CERVETERI – E’ così tutti gli anni. Sembra che nell’informazione, sulla salute del mare, nel momento in cui uno comincia a pensare al tempo del meritato riposo sotto l’ombrellone, arrivano, giustamente i bollettini delle rilevazioni fatte sui litorali per avvertirci: «qui si può fare il bagno e qui no , c’è presenza di batteri ecc. ecc. ecc.» Anche il mare di Cerveteri è stato rilevato e come tutti gli anni succede che parlando di mare, c’è chi lo da più che pulito e c’è chi lo da sporco e pericoloso per la salute. Perchè questo succede? Le amministrazioni, nel fare le loro ordinanze che rendono balneabili o meno le acque, fanno affidamento alle indagini che svolge l’ARPA, l‘agenzia regionale per l’ambiente, la quale opera le rilevazioni sugli specchi d’acqua a 250 metri dagli scarichi a mare dei fossi dove in genere scaricano i depuratori e dove per legge è vietata la balneazione. Quindi, se l’Arpa dice che il mare è pulito, intende pulito dove è consentita la balneazione, di fronte agli stabilimenti, in quei tratti di spiaggia libera dove non c’è nessuna ordinanza di divieto. Ma nello stesso periodo viene data alla stampa l’indagine operata da Legambiente, un’associazione non ufficiale che i rilievi li fa proprio di fronte agli scarichi dei fossi. Guarda caso, lì il mare risulta essere sempre una cloaca. Sta di fatto che in questo momento avviene il corto circuito quando si diffonde la notizia che il mare di Cerveteri per esempio è super inquinato, fonte legambiente e che lo stesso mare è purissimo, fonte ARPA. Non sappiamo questo gioco a chi serva, sta di fatto che ad evitare inutili allarmismi con ripercussioni possibili su tutto il ciclo economico di determinate zone, si tende a precisare che il mare di Cerveteri è purissimo tranne che a ridosso delle foci dei fossi dove per legge è comunque vietato fare il bagno. E quindi anche quest’anno il Sindaco Pascucci è costretto a rispondere ‘‘piccato’’ alla diffusione della notizia di Legambiente che vorrebbe il mare della sua città molto inquinato. «L’ARPA – dice Pascucci – ha definito le acque del nostro mare «eccellente». Quello di Goletta Verde è un monitoraggio puntuale che non vuole sostituirsi ai controlli ufficiali, né pretende di assegnare patenti di balneabilità. Il nostro territorio vive anche della propria immagine turistica: queste notizie parziali creano un danno economico irreparabile, specialmente per quei lavoratori che di turismo ci campano!»

ULTIME NEWS