Pubblicato il

Mensa, il sindaco Pascucci ammonisce i genitori

Mensa, il sindaco Pascucci ammonisce i genitori

Questione mensa: venerdì alle 18 nuovo incontro aperto a tutti al Granarone. «Da settembre ancora più puntigliosi nei controlli»

CERVETERI – E il Sindaco Alessio Pascucci interviene duramente sulla vicenda. “La commissione mensa” dice, “Funzioni con maggiore serietà. «Il 20 Giugno – ha spiegato il Sindaco Alessio Pascucci – con le scuole già chiuse e il servizio mensa terminato, è stata protocollata una relazione a firma di uno solo dei 4 genitori del Commissione Mensa. Questo documento contiene affermazioni pesantissime sulla qualità del servizio. Eppure, in 4 anni che faccio il Sindaco, ho ricevuto migliaia di segnalazioni sulle più disparate questioni ma soltanto in due occasioni mi sono stati segnalati problemi sul servizio mensa, ed entrambe le volte riferiti alle quantità di cibo ma mai alla qualità. Devo anzi aggiungere che lo scorso anno la Sodexo ha sottoposto un’indagine sulla qualità del servizio a 894 bambini che usufruiscono della mensa e i risultati sono stati eccezionalmente positivi: il gradimento medio sul cibo è superiore al 70%. Ora, non credo che la nostra mensa abbia dei prodotti da chef stellato, ma da qui ad affermare che il cibo fa schifo e che le condizioni igieniche non sono a norma, ce ne passa». E’ indispettito dal fatto che i genitori che hanno il diritto di effettuare accessi a sorpresa nelle strutture della mensa attraverso le loro commissioni che loro stessi eleggono, ne abbiano fatte così poche e dal fatto che le “irregolarità” che dicono di aver rilevato nelle poche fatte, non siano state portate subito alla sua attenzione ma a distanza di mesi e a scuole chiuse quindi nella impossibilità di poterle riscontrare ed eventualmente contestare. «La qualità di ciò che mangiano i nostri bambini – incalza il Sindaco – non può essere legata ai costi del servizio. Anche se si pagasse un solo euro, c’è un contratto che deve essere rispettato. E non possiamo certo basarci unicamente su una relazione riferita ad un sopralluogo effettuato mesi prima. Proprio per questo, è un nostro impegno preciso, da Settembre saremo ancora più puntigliosi nei controlli, perché la salute dei nostri bambini dipende anche da quello che mangiano quotidianamente». E conclude, dopo aver nuovamente spiegato le ragioni dell’aumento «che dai genitori sono pervenute anche delle proposte operative sul tema dei costi. Per questo l’Amministrazione comunale ha indetto un nuovo incontro aperto a tutti che si terrà venerdì 1 luglio alle 18 presso l’Aula Consigliare del Granarone».

ULTIME NEWS