Pubblicato il

Tramature immortali cornici di poesie e canzoni romanesche

In Sala Ruspoli , da venerdì a domenica 1 luglio, un pittore , Reali, e un poeta, Ludovisi, invitano a riflettere sulle tradizioni

In Sala Ruspoli , da venerdì a domenica 1 luglio, un pittore , Reali, e un poeta, Ludovisi, invitano a riflettere sulle tradizioni

di TONI MORETTI

CERVETERI – Diceva un vecchio saggio: “Per poter andare avanti, bisogna ogni tanto girare la testa e dare uno sguardo indietro”. E’ così che in questo periodo in cui l’umanità è impegnata in una corsa affannosa a tentare di “acchiappare” il futuro, per non perdere l’orientamento è meglio che ogni tanto si fermi e dia uno sguardo alle tradizioni e attingere a ciò che possono insegnare ancora e raccomandare. L’arte è la sintesi più comoda se ci si approccia col piglio giusto. E’ così che due grandi maestri, un pittore, Giovanni Reale, e un poeta, Dario Ludovici, fondono il loro estro in una Kermesse che da venerdì a Sala Ruspoli dove saranno esposte le opere di Reale a partire dalle 18,30 a domenica 3 luglio con lo spettacolo di Ludovici, evento clou con inizio alle 21,30, e creano l’occasione per somministrare al pubblico distillati di vita reale. Lo fanno attraverso le “Nature Immortali” (titolo della mostra) dei dipinti e attraverso le metafore dei poeti Gioachino Belli, Gigi Zanazzo, Trilussa e altri poeti post trilussiani oltre naturalmente ai versi di Ludovici stesso, perché si sa, il poeta scrive una cosa e racconta un universo. Le tele di Reali raccontano emozioni con tramature eleganti dove è difficile capire se prevale il pennello o il colore. Puoi leggerci racconti di vita, di sogni, d’amore gestiti nel caos che determina armonia. La teatralizzazione della poesia avviene nella scenicità di un grande regista che incanta con i suoi arpeggi con la chitarra e che canterà le più belle canzoni romanesche, Vincenzo Sartini, con le interpretazioni dell’attrice Carmela Rossi. L’evento è patrocinato dal Comune di Cerveteri.

ULTIME NEWS