Pubblicato il

Acqua: rimangono i problemi

Acqua: rimangono i problemi

Disagi continui nonostante le rassicurazioni. A Boccelle c'è chi da sei giorni fa i conti con i rubinetti a secco. E domani nuovi disservizi in vista 

CIVITAVECCHIA – Sei giorni senza acqua. È il caso di diverse famiglie a Boccelle, esasperate dai rubinetti a secco e costrette a recarsi alle fontanelle pubbliche per riempire le taniche per le scorte e ad acquistare bottiglie di minerale per l’igiene personale. “Hcs è tornata a pieno regime già nella giornata di lunedì. In via di risoluzione anche la rottura di una pompa di rilancio per la zona di Santa Lucia e Boccelle” ha assicurato martedì Palazzo del Pincio; ma la realtà, almeno per le famiglie che lamentano il lungo disagio è differente. C’è poi chi segnala acqua a singhiozzo da giorni. O meglio, rubinetti a secco o un filo di acqua a partire dalla tarda serata e per tutta la notte. E poi c’è chi l’acqua la vede la notte, mentre di giorno è costretto a stare senza.

Problemi su problemi nei diversi quartieri della città, nonostante le rassicurazioni dell’amministrazione comunale e le promesse del sindaco Cozzolino e del consigliere Floccari di qualche mese sul cambio di rotta sul fronte idrico per l’estate. Ma le premesse non sembrano essere delle migliori. La richiesta maggiore di acqua sicuramente pesa su condotte vetuste e su una rete che necessita da tempo di una sistemazione concreta. Oggi è iniziato l’intervento di riparazione sulla condotta dell’Oriolo, la quale dovrebbe consentire di recuperare e reimmettere in rete l’intera portata dell’acquedotto, “seppure con tempi leggermente più lunghi – hanno spiegato dal Pincio – per via della vetustà della condotta”. C’è  poi chi sospetta allacci abusivi, chi manomissioni, chi manovre sbagliate. Rimane in fatto che l’acqua continua a mancare.     

E mancherà anche domani. Il consorzio Medio Tirreno, quale fornitore di acqua potabile presso il recapito idrico Filtri di Aurelia, ha comunicato che, a causa dell’interruzione di energia elettrica da parte dell’Enel di Viterbo all’impianto consortile di sollevamento in località Tarciano a Grotte di Castro (Vt), domani 30 giugno, dalle 8.45 alle 14.30, si produrrà una momentanea riduzione del flusso idrico verso Civitavecchia di circa 28 l/s.

Sarà comunque garantita la portata idrica dal fornitore S.i.i.T/Talete presso il sito acquedottistico Impianto Filtri di Aurelia. Nelle more del ripristino delle portate consortili addotte, si potrebbero determinare disagi alle utenze della zona nord della città, alimentate dall’impianto Filtri di Aurelia e più precisamente: Borgata Aurelia, Agricasa, carcere Aurelia, zona Ente Maremma, Pantano, Sant’Agostino, La Scaglia, Enel, area portuale, zona industriale, cimitero vecchio, via Tarquinia, carcere di via Tarquinia, via Amba Aradam e traverse, centro storico, zona bassa della città, Punton dei Rocchi, Santa Lucia, cimitero nuovo.

L’ufficio acquedotti, al fine di limitare eventuali disagi alle utenze interessate, ha adottato tutte le provvidenze tecniche che il caso richiede presso i propri impianti di distribuzione. È istituito il servizio di autobotte. La richiesta può essere effettuata al seguente recapito telefonico: 0766 542400 – cisterne di via Montanucci.

ULTIME NEWS