Pubblicato il

"Da Mazzola e dal centrosinistra false parole da campagna elettorale"

"Da Mazzola e dal centrosinistra false parole da campagna elettorale"

Tarquinia. I consiglieri comunali d'opposizione tuonano contro le mancate opere annunciate dall'amministrazione e smontano i toni trionfalistici di nuovi finanziamenti. "La verità sta nei numeri: abbiamo regalato allo Stato 2 milioni e 300mila euro del nostro Imu"

TARQUINIA – Non ci stanno i consiglieri comunali d’opposizione alle dichiarazioni del sindaco Mauro Mazzola. Un sindaco che, negli ultimi tempi, è sempre più bersaglio delle forze di minoranza che lo attaccano su tutti i fronti, tanto che, lo stesso primo cittadino, per tutta risposta, annuncia finanziamenti, sventolando il buon operato dell’amministrazione comunale. Ma il centrodestra non si fa trovare impreparato e replica su ogni punto, sollevando strali contro le mancate promesse avanzate dal centrosinistra nella passata campagna elettorale. «Falsità», dicono dall’opposizione, che rischiano di perpetuarsi in vista del voto per le amministrative del prossimo anno.

«L’amministrazione di centrosinistra è senza vergogna – tuonano i consiglieri di minoranza – Anziché dare spiegazioni per le tante promesse, di nuovi orizzonti, non mantenute, si rifugia dietro numeri e nuove false promesse, come la richiesta di contributi per progetti che mai saranno realizzati nel nostro paese. Promesse che hanno come unico obiettivo illudere la popolazione per la nuova campagna elettorale».

«L’unica verità è nei numeri – spiegano dall’opposizione – la comunità tarquiniese paga un totale di 20 milioni di euro per le tasse, di cui 10.900.000 sono proventi del gettito Imu che finisce direttamente nelle casse dello Stato, il quale provvede a rigirare una parte della somma, circa 7.000.000 di euro, per quest’ anno, al Comune. I restanti 3.900.000 li passa al Comune come finanziamenti di nuovi progetti per opere pubbliche e non solo. Il Comune per quest’anno è riuscito ad ottenere 1.600.000 di finanziamenti di progetti congrui» «Quindi, se la matematica non è un ‘opinione – incalzano dal centrodestra – questa volta è il primo cittadino che deve andare a scuola ad imparare: 3.900.000 – 1.600.000 significa che abbiamo regalato allo Stato 2.300.000 euro del nostro Imu. Dopo 30 anni di politica, questi signori, sono ancora abituati a fare articoli volti solo a confondere le idee ai nostri cittadini».

«Con questo – incalzano i consiglieri d’opposizione – non vogliamo sminuire l’operato dell’assessore Anselmo Ranucci, ma di tutta la giunta e di tutti i comparti produttivi del Comune, dai quali non previene nessun progetto finanziabile».

«Come per i nuovi orizzonti – spiegano dal centrodestra – questi signori vorrebbero far credere che questi finanziamenti arrivano per la loro bravura e senza gravare sui cittadini, invece li abbiamo pagati noi con le tasse».

«Il Pd è sempre più isolato – concludono i consiglieri di centrodestra -(e la diligenza veniva attaccata dagli indiani che volevano far valere le loro ragioni) ed anche politicamente concentrato ad amministrare per la propria sezione, lontano invece da tutti gli altri cittadini e dalle associazioni di categoria».

ULTIME NEWS