Pubblicato il

Mortale sull'Aurelia: autopsia sui corpi di Alessandra Grande e Matteo Carta

Mortale sull'Aurelia: autopsia sui corpi di Alessandra Grande e Matteo Carta

L’esame sarà eseguito lunedì presso il Dipartimento di medicina legale di Roma. I funerali si terranno mercoledì presso la Chiesa S. Angela Merici

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Si terranno mercoledì prossimo i funerali di Alessandra Grande e Matteo Carta, i due ragazzi di Santa Severa morti a seguito dell’incidente provocato da Moreno Polidori.

Il magistrato di turno, infatti, ha dato mandato al medico legale di disporre l’autopsia sui corpi dei due giovani che si terrà lunedì presso il Dipartimento di Medicina Legale di Roma. Il magistrato infatti, in presenza di un indizio di reato, intende avere un quadro particolarmente chiaro di come sono andate le cose quella notte e inchiodare alle sue responsabilità il 45enne Moreno Polidori che era alla guida del Suv che ha falciato i due giovani locali mentre stavano, con il motorino, percorrendo la Statale Aurelia all’altezza del km 53. Dall’autopsia, infatti, sarà possibile determinare l’orario della morte dei due ragazzi, la velocità dell’auto che li ha investiti e la dinamica dell’incidente.

Le due salme, saranno riconsegnate ai familiari il giorno successivo e quindi i funerali si terranno mercoledì nella Chiesa S. Angela Merici a Santa Severa. Al termine del rito funebre, Matteo Carta sarà tumulato nel cimitero di Ladispoli, mentre la ragazza Alessandra Grande in quello di Santa Marinella. Dopo essere stato arrestato e rinchiuso nel carcere circondariale di Civitavecchia, Moreno Polidori si è visto rifiutare dal giudice per le indagini preliminari la richiesta degli arresti domiciliari avanzata dal suo legale Annalisa Di Gennaro e dunque dovrà restare in carcere fino al processo.

A Santa Severa, intanto, si stanno organizzando per ricordare i due ragazzi morti. Come anticipato ieri dal nostro giornale, domenica sera ci sarà una fiaccolata. Amici, parenti e conoscenti si ritroveranno nei pressi della caserma dei Carabinieri, dopo di che, in processione, passando per le strade cittadine, concluderanno il corteo davanti alla chiesa dove si svolgeranno i funerali. Ovviamente c’è grande emozione in città per le due vite spezzate. Due giovani che a Santa Severa avevano tantissimi amici.

Lavoravano infatti al bar Haiti, un esercizio pubblico situato nella zona centrale della frazione santamarinellese, meta di tantissima gente, compreso Moreno Polidori, che qualche ora prima di colpire mortalmente con il Suv i due ragazzi, era andato a prendere una bibita.

Nonno Luigi e nonna Gabriella sono distrutti. Ha cercato di dargli forza una intera comunità che ha voluto dimostrare che è sempre stata molto vicina ai due ragazzi, ma certamente il dolore di perdere la loro unica nipote li ha portati alla disperazione.

Gli avevano riaperto il bar proprio per dare la possibilità ad Alessandra di farsi una vita con la sua figliola che ora è in affidamento al padre.

ULTIME NEWS