Pubblicato il

Nasce il distretto turistico culturale dell'Etruria Meridionale

Nasce il distretto turistico culturale dell'Etruria Meridionale

Tre regioni e 250 i comuni coinvolti. D'Antò: "Un passo importante per un percorso di grandi sinergie"

CIVITAVECCHIA – Il ministro dei beni e delle attività culturali Dario Franceschini ha firmato il decreto per l’istituzione del primo Distretto turistico culturale interregionale dell’Etruria meridionale. Un’occasione importante per gli oltre 250 comuni che ne fanno parte, appartenenti alle regioni Lazio, Toscana, Umbria. 

“Avevamo iniziato con un protocollo di intesa un percorso con i comuni dell’Etruria Meridionale – ha ricordato l’assessore alla Cultura Enzo D’Antò – due anni fa  Viterbo ha avviato un percorso per un progetto più ampio, con le regioni Umbria e Toscana e due mesi fa ci ha chiesto di aderire: e così abbiamo fatto”.

Una delibera, la conferenza dei servizi e poi l’approvazione prima in Regione e poi al Ministero con un iter veramente breve. 

“Diversi i punti di forza di questa progetto – ha aggiunto D’Antò – innanzitutto l’identificazione di un territorio unico, quello dell’Etruria Meridionale. Poi si possono pensare ad agevolazioni per la partecipazione a progetti regionali e a finanziamenti europei, con il territorio che ha ovviamente un peso differente. E poi la semplificazione per le sinergie anche tra pubblico e privati, della burocrazie e delle pratiche ad esempio, per l’accesso al microcredito, Ci sarà un brend unico che caratterizzerà l’intero distretto turistico culturale”. 
Secondo D’Antò, quindi, si tratta di un importante punto di partenza. “Speriamo che ora le istituzioni siano celeri – ha concluso – anche per approvare tutto il resto, a partire proprio dallasemplificazione burocratica. Ora si svolgeranno una serie di riunioni per definire soprattutto l’organizzazione”.  

Per la provincia di Roma i territori dei comuni di Allumiere, Anguillara Sabazia, Bracciano, Campagnano di Roma, Canale Monterano, Capena, Cerveteri, Civitavecchia, Civitella San Paolo, Fiano romano, Fiumicino, Formello, Ladispoli, Magliano Romano, Manziana, Mazzano Romano, Ponzano Romano, Rignano Flaminio, Santa Marinella Sant’Oreste, Tolfa, Trevignano Romano. Per la provincia di Viterbo: Acquapendente, Arlena di Castro, Bagnoregio, Barbarano Romano, Bassano in Teverina, Bassano Romano, Blera, Bolsena, Bomarzo, Calcata, Canepina, Canino, Capodimonte, Capranica, Caprarola, Carbognano, Castel Sant’Elia, Castiglione in Teverina, Celleno, Cellere, Civita Castellana, Civitella D’Agliano, Corchiano, Fabrica di Roma, Faleria, Farnese, Gallese, Gradoli, Graffignano, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Latera, Lubriano, Marta, Montalto di Castro, Monte Romano, Montefiascone, Monterosi, Nepi, Onano, Oriolo Romano, Orte, Piansano, Proceno, Ronciglione, San Lorenzo Nuovo, Soriano nel Cimino, Sutri, Tarquinia, Tessennano, Tuscania, Valentano, Vallerano, Vasanello, Vejano, Vetralla, Vignanello, Villa San Giovanni in Tuscia, Viterbo, Vitorchiano.

ULTIME NEWS