Pubblicato il

Festa del vino e degli arrosticini: 10 e lode per la cucina

Festa del vino e degli arrosticini: 10 e lode per la cucina

Soddisfatto il presidente Morra: «Le cuoche si sono superate». Consegnato materiale didattico a ‘‘Il Melograno’’

ALLUMIERE – «Una delle feste dove si è mangiato meglio e dove alto è stato il rapporto qualità-prezzo»: questo il commento unanime dei buongustai che venerdì, sabato e domenica hanno scelto di mangiare alla 13^ ‘‘Festa del vino e degli arrosticini’’ promossa dalla Contrada Burò.

«Abbiamo dovuto farei conti con i tanti eventi che si sono svolti in concomitanza con la nostra festa nei vari Comuni limitrofi ma siamo comunque soddisfatti anche perché abbiamo avuto una buona affluenza di persone, in particolare domenica – spiega il presidente del Burò, Daniele Morra – sono orgoglioso di essere presidente di questo gruppo bellissimo che con grinta e passione porta sempre il cuore oltre l’ostacolo. Un ringraziamento speciale a tutte le nostre meravigliose cuoche che si sono letteralmente superate: grazie a loro abbiamo ricevuto un pieno di complimenti e nessuna critica. E poi come non ringraziare tutti i contradaioli, piccoli e grandi, che hanno fatto un lavoro enorme e i tanti avventori che sono venuti a mangiare da noi».

Molto apprezzato il live di domenica sera della ‘‘Tac band’’ composta dai musicisti di Franco Califano. Uno dei momenti clou è stata la consegna del materiale didattico all’associazione ‘‘Il Melograno’’ di Civitavecchia; sul palco il presidente bianconero Daniele Morra, il presidente dell’Agraria Antonio Pasquini: tutte le scatole del materiale sono state donate al presidente de ‘‘Il Melograno’’ dal campione di ciclismo Gabriele Superchi. «Ringrazio tutti gli abitanti di Allumiere e Tolfa che hanno donato il materiale – conclude il presidente Daniele Morra – questa sarà un’iniziativa che cercheremo di portare avanti negli anni». Ora il Burò si prepara per la Cena del Contradaiolo e per altre iniziative al momento top secret. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS