Pubblicato il

Carenza d’acqua: una storia infinita

Carenza d’acqua: una storia infinita

Flavia Acque chiude il rubinetto a Cerenova. Il nuovo raccordo di Campo di Mare stenta a decollare. Al Sasso si rompe una condotta appena riparata. Alcuni cittadini presentano un esposto denuncia contro Acea per interruzione di pubblico servizio

di TONI MORETTI

CERVETERI – Un problema complesso quello della distribuzione dell’acqua. Già da giorni, sarà per l’incremento della popolazione dovuta ai turisti presenti e ai proprietari delle seconde case, i cittadini di Cerenova e Campo di mare sono scesi sul piede di guerra per l’insufficienza del flusso d’acqua nei rubinetti se non addirittura per l’assenza della stessa per diverse ore del giorno in alcune zone. Non si riusciva ad arrivare all’identificazione della causa del problema, quando l’Acea-Ato2, mobilitatasi per individuarla e risolverla si accorge che Flavia Acque, distributrice di Ladispoli, per gli stessi problemi di approvvigionamento idrico, interrompe il flusso di venti litri al secondo che doveva garantire di rifornire all’acquedotto di Cerenova.

Qualcuno si chiederà: “Ma che c’entra Ladispoli e la Flavia acque?” C’entra perché non si sa per quale accordo o meccanismo che a prima vista potrebbe apparire perverso, l’Acea fornisce a Flavia Acque acqua necessaria affinché 20 litri al secondo siano a loro volta forniti a Cerenova. Ora non si sa ancora se il gesto di Flavia Acque che ha chiuso il rubinetto verso Cerenova sia stato arbitrario o motivato e se motivato come e da cosa, sta di fatto che questo avvenne. Lunedì ufficialmente è stato comunicato da Acea-Ato2 che la stessa ha aumentato la fornitura verso l’acquedotto di Cerenova degli stessi 20 litri/secondo che da diversi giorni non arrivavano più. Così finalmente, la signora che dice di non lavarsi da più di un mese, potrà ricominciare a farlo. Il problema permane però per Campo di Mare, dove nonostante il nuovo raccordo fatto, sembra che l’acqua ancora non basti e al Sasso, dove una tubazione appena riparata si è rotta di nuovo. Intanto alla Stazione dei Carabinieri di Campo di Mare, sembra che dei cittadini abbiano presentato un esposto denuncia per interruzione di pubblico servizio verso l’Acea.

ULTIME NEWS