Pubblicato il

Traversale, Serafini: "L'amministrazione è sotto scacco dei poteri forti"

Traversale, Serafini: "L'amministrazione è sotto scacco dei poteri forti"

Duro affondo del consigliere d'opposizione: "Voglio ricordare al nostro caro Sindaco che avevamo approvato in consiglio comunale l'istituzione di una commissione consiliare permanente per l'individuazione del nuovo tracciato e delle sue criticità. A tutt'oggi, oltre a non aver mai convocato la commissione, Mazzola si presenta con un tracciato  prodotto all'insaputa di tutti e progettato da tecnici non condivisi e candidati in liste a lui amiche"

TARQUINIA- “I complimenti di Mazzola mi lusingano”. Usa l’ironia il consigliere comunale Pietro Serafini per replicare agli attacchi del Sindaco sul tema della trasversale. “Mazzola: l’unico Sindaco della cittadina che non è riuscito a realizzare nessun punto del suo programma elettorale; l’unico Sindaco che non ha mai convocato, anche se richiesto, un consiglio comunale aperto mirato alla discussione della ormai vecchia autostrada tirrenica, consentendo alla Sat di realizzare lavori disagevoli per la nostra popolazione, basti vedere la strada del Pidocchio con i pali dell’Enel piazzati nel mezzo della carreggiata; l’unico Sindaco che è riuscito a non accorgersi che tutta la viabilità secondaria è inadeguata per la nostra città ed ora, nel periodo di maggiore intensità produttiva, ci troviamo davanti a chilometriche code di auto generate da intersezioni tra mezzi pesanti e trattori costretti a percorrere tratti di strada sottodimensionati e pericolosi. Grazie Sindaco, questo è quello che la sua popolazione ricorderà di lei”.

Serafini va avanti. “Ora incombe su Tarquinia il pericolo di una Trasversale non condivisa dalla popolazione, le premesse del nostro primo cittadino e della sua giunta non sono delle migliori. Una trasversale già dotata di un progetto approvato da una decina di anni, il percorso viola, scartato da Anas e dalla nostra amministrazione perché troppo caro, come se il nostro territorio, nostra storia e la nostra cultura abbiano un prezzo. Noi non consentiremo tutto questo. La nostra dignità non ha prezzo. Noi siamo sicuri che meno spenderà Anas e più spenderemo noi in termini ambientali territoriali e logistici”.

 L’attacco si fa ancora più aspro. “Questa amministrazione è sotto scacco dei poteri forti e sensibile alle sirene dell’Anas, dove l’unico problema sembra essere legato ai costi. Questo PD è ormai allo sbando, accecato dal potere, parla sempre a nome ed in difesa del suo Sindaco come a proteggere tutti gli altri che non prendono posizione”.

“Voglio ricordare al nostro caro Sindaco – incalza Serafini –  che avevamo approvato in Consiglio Comunale l’istituzione di una commissione consigliare permanente per l’individuazione del nuovo tracciato e delle sue criticità. A tutt’oggi, oltre a non aver mai convocato la commissione, Mazzola si presenta con un tracciato arancione prodotto all’insaputa di tutti e progettato da tecnici non condivisi e candidati in liste a lui amiche. Mazzola non è riuscito a sviluppare e condividere nessun esigenza del proprio territorio e con il suo modo di fare ha bloccato lo sviluppo e favorito le scelte calate dall’alto, Mazzola non è in grado di rappresentare la popolazione, anche perché oggi insieme al suo Pd rappresenta il 20 per cento del consenso, speriamo che prima di arrecare altri disagi si fermi”.

F. F.

ULTIME NEWS