Pubblicato il

Weekend di intenso lavoro per la Capitaneria di porto

Weekend di intenso lavoro per la Capitaneria di porto

CIVITAVECCHIA – Anche il secondo weekend del mese di luglio è stato caratterizzato, in virtù del forte caldo, da un’eccezionale presenza di bagnanti e imbarcazioni da diporto in mare e lungo il litorale.

Diversi gli interventi effettuati dai mezzi navali della Guardia Costiera, per assistenza e soccorso, nelle giornate di sabato e domenica, ad unità da diporto in difficoltà per avarie all’apparato motore. “Per evitare situazioni di questo genere – spiegano dalla Capitaneria di porto – si ricorda la necessità, prima di uscire in mare, di accertarsi sempre delle condizioni della propria imbarcazione, nonché di assumere tutte le informazioni utili per la condotta della navigazione e, soprattutto, di prestare la massima prudenza evitando di allontanarsi troppo dalla costa se non si è in possesso di adeguata perizia marinaresca”.

Oltre alle attività di soccorso, numerosi i controlli effettuati sulle unità da diporto, che hanno condotto all’elevazione di 14 verbali per navigazione, sosta o ormeggio all’interno della fascia riservata alla balneazione (ben 10 episodi), mancata detenzione a bordo della prevista documentazione e delle dotazioni di sicurezza.

Nell’ambito dei controlli effettuati sul demanio marittimo dalle pattuglie terrestri, sono stati elevati due verbali amministrativi a carico di stabilimenti balneari rispettivamente sprovvisti delle prescritte dotazioni di pronto soccorso e per mancanza dell’assistente bagnanti dalla prevista postazione. Di particolare rilievo, in questi giorni, anche l’attività condotta dalle pattuglie specializzate della Guardia Costiera nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, finalizzate a garantire la tutela del consumatore. Il complesso delle sanzioni amministrative comminate nel corso dei vari controlli, ha raggiunto la cifra di 24.708 euro, unitamente a 95 kg di prodotto ittico sequestrato nelle mirate attività di controllo sulla filiera della pesca.

Nel porto di Civitavecchia, si conferma l’elevato numero dei passeggeri transitati nello scalo marittimo, con un totale di 34.194 persone che hanno utilizzato navi di linea, con un carico di 12.455 veicoli al seguito, unitamente ai 21.822 passeggeri presenti sulle 11 navi da crociera che hanno toccato il porto nel fine settimana, il tutto con il monitoraggio e la sorveglianza dell’Autorità Marittima, in sinergia con gli altri soggetti e forze di polizia operanti in porto.

“Si ricorda, infine, il numero blu 1530 per le emergenze in mare – hanno concluso – valido su tutto il territorio nazionale 24 ore al giorno e utilizzabile gratuitamente sia da telefonia fissa che mobile. Attraverso quest’ultima, è possibile mettersi in contatto diretto con la Capitaneria di Porto in cui ricade la cella più vicina, riducendo ulteriormente i tempi di intervento”.

ULTIME NEWS