Pubblicato il

Oggi collaudo alla nuova condotta idrica

Oggi collaudo alla nuova condotta idrica

Terminati i lavori alla conduttura di supporto che ha congiunto la fonte nel terreno di RFI con le reti dell’Ostilia. Ma il problema potrebbe persistere se non si incrementa la fornitura

CERVETERI – Oggi alle 9,30 cominceranno le azioni ufficiali di collaudo del raccordo idrico fatto in accordo tra Acea, RFI , Ostilia e Marina di Cerinova, un complesso indipendente nel cui sottosuolo il nuovo impianto passa. Come noto, uno degli interventi per tentare di portare a soluzione la perenne carenza d’acqua a Campo di mare che puntualmente avviene nel periodo estivo è quello di poter aumentare il flusso d’acqua verso le reti di proprietà di Ostilia che nella frazione la distribuisce. Poter realizzare il raccordo idrico è stato un processo laborioso sopratutto per trovare l’accordo col comprensorio Marina di Cerinova che non voleva proprio saperne di far passare la condotta nel suo sottosuolo. Ma logisticamente non c’era altro da fare dal momento che questo comprensorio è ubicato subito a ridosso dei binari e che la rete FRI proprio lì aveva termine. Alla fine, qualche mese fa, con la mediazione dell’Amministrazione, l’accordo si trova e l’Acea si prende il carico dell’esecuzione del lavoro che è finito nei tempi promessi e che domani verrà regolarmente posto a collaudo. Ma ironia della sorte, la carenza idrica del comune di Ladispoli porta la Flavia Acque che serve Ladispoli a non poter rispettare l’impegno di fornitura di 20 litri al secondo accordato per Campo di Mare per cui se questa fornitura non viene ripristinata, il problema rimane. Per di più ci vorrebbe un impegno di acquisto di acqua maggiore rispetto all’attuale da parte di Ostilia verso l’Acea e da parte di Acea la disponibilità a fornirla.

ULTIME NEWS