Pubblicato il

Trasporto pubblico: a Cerveteri una rivoluzione

Trasporto pubblico: a Cerveteri una rivoluzione

Mercoledì scorso la Seatour si è aggiudicata la gara. Mundula: «Vincente il servizio associato con Ladispoli»

CERVETERI – Come già anticipato giorni fa, mercoledì scorso sono state aperte le buste della gara pubblica per l’affidamento del servizio associato del trasporto pubblico dei comuni di Cerveteri e Ladispoli.

L’aggiudicazione provvisoria, visti i necessari accertamenti di legge, è andata alla ditta Seatour. Andrea Mundula, delegato ai trasporti del Comune di Cerveteri, persona che del progetto è stato ispiratore e valido collaboratore, è chiarissimo nell’illustrare i vantaggi, i miglioramenti del servizio e la convenienza che i cittadini avranno per questo tipo di concezione del trasporto pubblico, che prevede, primo nel Lazio, due paesi interessati.

Dice Mundula: «Bisognava fare una mossa strategica e noi l’abbiamo fatta. La Regione Lazio, premia i comuni che realizzano i servizi associati. Noi lo abbiamo fatto e così facendo abbiamo completamente azzerato il taglio dell’11% dei fondi regionali per il trasporto pubblico, garantendo quindi maggiori risorse al servizio». Sono previste infatti, percorrenze per un milione di chilometri.

«Abbiamo poi razionalizzato – continua Mundula- le percorrenze studiando percorsi e linee nuove e sfruttando nuove tecnologie. Potenziare e aumentare la frequenza dei bus lungo le linee più importanti era ormai obbligatorio. Fondamentali saranno infatti, le tratte verso i nodi di scambio e verso le tre Stazioni Ferroviarie del territorio: Cerveteri-Ladispoli, Marina di Cerveteri e Torre in Pietra-Palidoro. Abbiamo poi ricucito il nostro territorio da nord a sud creando una nuova linea Cerveteri-Ladispoli-Valcanneto. Poi grande importanza sarà attribuita alle linee dirette verso le strutture sanitarie, come l’Ospedale Bambin Gesù e la Casa della Salute della Via Aurelia nonché garantita, ovviamente, anche la linea verso Bracciano, frequentata in particolar modo dagli studenti. Una attenzione particolare in fine, vista la vocazione di Cerveteri e di Ladispoli, è stata data ai collegamenti con il Sito UNESCO della Necropoli della Banditaccia».

L’informatizzazione del sistema, favorirà un servizio più efficiente per le zone più isolate per quelle rurali. Dotando i bus di un sistema simile al GPS, si potrà prenotare in anticipo il mezzo e risparmiare i tempi di attesa. Questo sistema, permetterà al comune e ai cittadini di verificare in tempo reale le percorrenze dei bus. (To. Mo.)

ULTIME NEWS