Pubblicato il

''Pronto alla politica del fare''

''Pronto alla politica del fare''

Intervista ad Angelo Grimaldi tornato tra gli scranni del consiglio. «Agli altri lascio la politica del contro e del no»

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Nel corso dell’ultimo consiglio comunale si è registrato il passaggio di consegne tra il consigliere di maggioranza Alessio Marcozzi, dimessosi la scorsa settimana, e il neo entrato Angelo Grimaldi, primo dei non eletti nella lista del sindaco Bacheca.

Nel suo discorso, l’ex assessore, ha voluto rimarcare che la sua politica che sarà sempre la stessa e cioè quella del fare. «Quella che ho sempre praticato negli anni – dice al nostro giornale Grimaldi – facendo tesoro dei traguardi raggiunti per il bene di Santa Marinella e Santa Severa, ma anche degli errori commessi, fatta con grande dinamismo. Agli altri, come sempre, lascio la politica del contro e del no. Ho parlato e fatto tantissimi interventi, non so quante volte nell’aula consigliare, come consigliere comunale e come assessore, ma essere di nuovo in consiglio comunale è una emozione forte. Un ringraziamento particolare va ai miei elettori che con i loro voti mi hanno permesso di ritornare in consiglio comunale, luogo di confronto sui problemi della città, della dialettica, delle idee e delle proposte».

Quale gli obiettivi futuri? «Continuerò insieme a Bacheca quel lungo cammino iniziato nell’aprile del 2000 quando entrò in consiglio comunale. siamo stati insieme in maggioranza e opposizione, conosciamo entrambi il nostro modus operandi, come ha amministrato la città e come lo stia facendo in questo periodo di grandi ristrettezze e difficoltà, con un governo centrale che di certo non aiuta le amministrazioni locali». Cosa promette ai suoi colleghi di maggioranza? «Di continuare l’opera intrapresa dal sindaco che è quella di portare a termine le opere pubbliche iniziate e quelle da realizzare entro il 2018». Grimaldi ha iniziato la sua attività di politico nel 1996 quando venne eletto consigliere comunale e fino al 2000 ricoprì la carica di assessore all’arredo urbano, alle problematiche di Santa Severa. Dal 2000 al 2005 fu assessore ai lavori pubblici, Presidente della commissione speciale statuti e regolamenti, membro della commissione speciale Porto, consigliere delegato per Santa Severa e assessore al decentramento, all’arredo urbano e alla manutenzione, membro della commissione per individuare abitazioni di prestigio. Dal 2005 al 2007 è stato come consigliere di opposizione e membro della commissione per gli scrutatori, della commissione urbanistica e della commissione ambiente. Dal 2008 al 2013 assessore all’urbanistica e alla pianificazione del territorio.

ULTIME NEWS