Pubblicato il

Vernissage della mostra di pittura di Giuliano Gentile: ‘‘Il Sogno’’

Ieri sera in Sala Ruspoli e visitabile dalle 18 alle 23, fino al 10 agosto. Ingresso gratuito. "Non vi sono limiti nel viaggiare in una barchetta di carta. Tutto è possibile. Si può sognare ad occhi chiusi e aperti»

Ieri sera in Sala Ruspoli e visitabile dalle 18 alle 23, fino al 10 agosto. Ingresso gratuito. "Non vi sono limiti nel viaggiare in una barchetta di carta. Tutto è possibile. Si può sognare ad occhi chiusi e aperti»

CERVETERI – Inaugurata ieri sera in Sala Ruspoli la mostra di pittura del Maestro Giuliano Gentile patrocinata dall’Assessorato alla Cultura. ‘‘Il Sogno’’, così si intitola, è ad ingresso gratuito, ed è visitabile tutti i giorni fino al 10 agosto dalle 18 alle 23. “Non vi sono limiti nel viaggiare in una barchetta di carta. – dice Gentile – Tutto è possibile. Si può viaggiare sognando ad occhi chiusi e ad occhi aperti. Ciò che accade è la propria storia, il proprio racconto, la propria odissea. Sì, la propria odissea, perché è un piccolo Ulisse colui che viaggia. Va alla conquista della donna, sia essa casa, sia essa conchiglia. Egli stesso si trasforma in gatto, cavalluccio giocattolo, nocchiero o tutto ciò che il simbolismo onirico vuole esprimere nel bisogno di identificare ed essere. Buon viaggio!!! Il Sindaco Pascucci presente al vernissage ha dichiarato: «Il nostro concittadino e artista Giuliano Gentile ci racconta ‘‘Il Sogno’’. Il suo sogno, in una mostra d’arte che invita a conoscerlo meglio. Con una maggiore conoscenza che azzarda l’introspezione, la sua arte si apprezza meglio. E un invito a provare. Provare a sognare i suoi sogni». Giuliano Gentile, ha partecipato a numerose esposizioni di pittura e le sue opere sono in pinacoteche, enti pubblici e collezioni private in Italia e all’estero. Ha eseguito grandi murales: nel comune di Orgosolo, (Sardegna), antesignano di questa forma d’arte, a Settefrati (Frosinone), a Poggio Mezzana (Corsica), nel villaggio ‘‘Paestum’’ (Campania) e nel villaggio ‘‘Forte’’, a Scalea (Calabria). Hanno parlato di lui diverse testate nazionali nonché riviste d’arte specializzate. Anche ieri sera, come consuetudine, la presenza di pubblico e di estimatori era copiosa.

ULTIME NEWS