Pubblicato il

Tolfa, unanimità sulla centralina

Tolfa, unanimità sulla centralina

Giovedì l’assise ha approvato la delibera ed esprime contrarietà per la scelta del Comune di Civitavecchia. Approvata anche la presa d’atto delle linee programmatiche di mandato 2016-2021

TOLFA – Approvata all’unanimità giovedì in consiglio comunale la delibera sulla centralina di rilevamento della qualità dell’aria. «Con nostra soddisfazione – spiegano i consiglieri comunali d’opposizione che hanno proposto la delibera Mario Curi, Sharon Carminelli e Ramona Vittori – l’atto è passato con voto unanime dell’intero consiglio: questo è un impegno formale affinché i Comuni del comprensorio, col supporto della Regione Lazio e del Ministero dell’Ambiente, accolgano e portino avanti un’azione che andrebbe a ridare il giusto peso al Comune di Civitavecchia e ai Comuni circostanti».

I tre consiglieri e esponenti di Tolfa Cambia proseguono: «La salute dei cittadini, come il monitoraggio dell’incidenza dei cambiamenti sulla qualità dell’aria e del territorio in generale è una cosa che non può e non deve essere delegata a nessuno se non al sindaco di ciascun Comune».

Questa proposta di deliberazione esprime la contrarietà del consiglio comunale di Tolfa alle azioni poste in essere dall’amministrazione comunale di Civitavecchia sulle centraline dell’Osservatorio Ambientale e dà mandato al sindaco Luigi Landi e alla giunta di attivare le procedure necessarie alla revoca della concessione dell’area e alla rimozione a cura del Comune di Civitavecchia della cabina-centralina in via Annibal Caro-Parco della Pace. Nello stesso atto viene, poi, dato mandato al sindaco e alla giunta di interessare il Ministero dell’Ambiente e l’amministrazione regionale perché siano attivate le procedure utili a ripristinare il pieno rispetto delle prescrizioni dall’Enel.

Il consiglio è proseguito con la trattazione del secondo punto all’OdG, cioè la presa d’atto delle linee programmatiche di mandato 2016-2021 dell’amministrazione guidata da Luigi Landi. Il sindaco ha spiegato bene e a lungo quali saranno i molteplici punti di sviluppo e di forza dell’amministrazione comunale tenendo a sottolineare, ad esempio, il restyling della Rocca e lo studio e il lavoro che l’amministrazione sta svolgendo attorno al Prg.

Durante la votazione sì della maggioranza, astensione per l’opposizione: «Ci siamo astenuti perchè il programma della nuova maggioranza ricalca in molte parti quello della passata amministrazione a conferma della scarsa credibilità della squadra di Landi che, essendo la stessa da scarsa affidabilità sulla capacità di realizzare il programma proposto». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS