Pubblicato il

D'Ottavio: "Presto una nuova scritta Marco Galli". Ma all'interno della struttura

D'Ottavio: "Presto una nuova scritta Marco Galli". Ma all'interno della struttura

CIVITAVECCHIA – «La soluzione operata per la copertura parziale del nome della struttura, che l’amministrazione sapeva temporanea, è stata adottata proprio perché, come sostengono autorevoli rappresentanti del Comune, la società non è soggetto che può intitolare un impianto». Lo dichiara Roberto D’Ottavio, presidente della Snc, intervenendo sulla rimozione del nome di Marco Galli dalla facciata dello Stadio del Nuoto.

«Leggo che ha creato malumore la mancanza, all’esterno dell’impianto, del nome di Marco Galli – aggiunge D’Ottavio – ma non risponde totalmente al vero, in quanto comunque il nome Marco Galli è stato lasciato nella scritta più in basso (sopra la porta, ndr), dove invece abbiamo tolto con una parziale copertura la dicitura contestata PalaEnel (al suo posto un esclusivo tributo all’Enel, ndr). Abituato comunque a prendermi le mie responsabilità, me ne scuso a nome dell’Asd Snc Civitavecchia e in particolare con la famiglia (di Marco Galli – vogliamo sperare, ndr)  annunciando che provvederemo sempre a spese nostre, come avvenuto per il primo cartello di copertura, ma con estremo piacere, a realizzare una nuova scritta all’interno dell’impianto». E perché non all’esterno  dando a tutti la possibilità di notarla anche a distanza? Secondo D’Ottavio «coloro che si sono tuffati nell’acqua della polemica non sanno neanche se la pallanuoto ha il portiere oppure no (lui invece conserva intatto un fisico atletico da pallanuotista, ndr)  – afferma – che attaccano la mia persona, credo, per ragioni politiche. Me ne dispiaccio ma non me ne stupisco, proprio per le profonde differenze culturali che ci dividono». Belle parole, anche simpatiche. Ma chi ha staccato il nome di Marco Galli?

ULTIME NEWS